fbpx

The Race Club Roma… parola d’ordine : solidarietà

Più bevi e più sei altruista! Si, diventiamo decisamente più friendly dopo qualche drink, ma non è sui freni inibitori che si deve concentrare la generosità di cui vi voglio parlare. Se ci avessero detto che consumando drink avremo contribuito a salvare il mare dall’inquinamento, sostenuto associazioni umanitarie o diventare i precursori della lotta al bullismo, noi Clubber fedeli alla voglia di divertirsi e agli occhiali per le prime luci dell’alba, ci saremo impegnati di più e ora sarebbe decisamente un mondo migliore!

Ma questa non è mai stata una gara, The Race ha la sua porta di ferro in via Labicana 52, a pochi passi dal Colosseo e lì si, che si possono vedere sia alba che tramonto da ricordare… Ma torniamo all’uscio. C’è un campanello da suonare, apertura automatica e la prima visione è quella di una officina: pezzi di moto, banco da lavoro con attrezzi e pareti ornate da poster e vecchie foto, una luce al neon indica la strada per scendere al piano sottostante, dove ci accoglie un salotto fedele ai racconti del proibizionismo, con luci soffuse, musica jazz e tante bottiglie.

The Race è lo speakeasy con una bottigliera che si sviluppa intorno a tutto il locale, con una selezione di etichette ricercate, qui si possono trovare 2 delle 60 bottiglie di Lagavulin 33 anni con degustazione su richiesta.

Il progetto della Charity Drink List ha apportato sia proventi per scopo umanitario, che una crescita aziendale a cui Diego e Dario Ferracani, insieme a Fabio Montaruli lavorano all’unisono come soci  e proprietari del The Race Club. Ispirati dal sogno di umanità condivisibile, i giovani imprenditori hanno ideato con la signature drink list un mezzo per migliorare il senso civico ed etico nella società contemporanea. Ogni drink sostiene una specifica causa benefica, il cliente pagando il cocktail devolve una parte all’ ente di riferimento. Un nuovo e utile concept di bar, in cui piccole azioni possono cambiare il mondo.

E se l’immagine ormai è quella che rapisce sempre subito l’attenzione, qui si fonde alla qualità della miscelazione e così un buon drink viene presentato sul suo bicchiere o nel suo packaging di riferimento. Il Golden Blood (tequila infusa al peperone, succo di lime, vellutata di pomodoro pachino, blend di secret souce Race e spezie varie), un twist del Bloody Mary vi verrà servito in una sacca di quelle per la donazione del sangue, ed è dedicato alla Croce Rossa Italiana.

Golden Blood

Puntando sempre sui colori e sull’effetto wow arriva il Sea-Son (Roku Gin, spirulina, sciroppo di alga Nori, succo di limone, soda infusa al prezzemolo bio, japanese bitter umami),  drink di un azzurro intenso, servito in un singolare bicchiere a forma di riccio di mare e viene dedicato alle associazioni per la salvaguardia di mari e oceani.

Sea Son

Per chi vuole bere in coppia ( o doppio) arrivano gli Inseparabili (Vodka, sherry tio pepe, oleo saccharum con scorze di arancia e limone, emulsione di passion fruit, succo di limone ms bitter Miraculous Former), una romantica gabbia con due bicchieri a forma di uccellini e dedicata alla specie di pappagalli che si scelgono per la vita, la romantica visione dell’uno indispensabile per la vita dell’altro.

Il The Race Club Roma non è solo un locale da scoprire per i drink sorprendenti, è un vero e proprio club dove ci si può tesserare e beneficiare delle tante iniziative organizzate. Un salotto confortevole dove poter degustare e scegliere ottimi drink fino a notte inoltrata, contornati da vecchie foto e arredamento old style, per perdere il senso del tempo e tuffarsi nel magico mondo del vintage.

The Race Club Roma, Via Labicana, 52 Roma – Tel:+390696044048

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: