Google presenta il progetto del nuovo campus attento all’ambiente

Google_campus

Google, ormai divenuta una società guidata dalla holding Alphabet, è una delle principali aziende della Silicon Valley e in generale delle più grandi società al mondo, partendo dall’omonimo motore di ricerca ancora oggi utilizzato da milioni di persone nel mondo e riuscita nel corso degli anni ad estendere il proprio business a molti altri settori, avvicinandosi a progetti molto interessanti e pensando, al tempo stesso, anche al proprio futuro e ai suoi dipendenti.

A tal proposito, mentre Apple lavora ad un progetto simile, è ormai da diversi anni che si parla della possibilità che Google possa creare un nuovo imponente campus dedicato, principalmente, ai suoi dipendenti, ma aperto anche ad altre persone.  Ed è proprio il progetto ufficiale di questo nuovo ambiente che la società ha presentato ufficialmente in questi giorni e che, in caso di approvazione, porterebbe alla creazione di qualcosa di molto promettente.

Nel progetto presentato, Google ha mostrato per la prima volta la sua idea di campus che dovrebbe trovarsi nei pressi della sua sede centrale a Mountain View, precisamente a Charleston East, utilizzando uno spazio di circa 5.5 ettari.

Il campus dovrebbe innanzitutto presentare una struttura principale, quasi totalmente in vetro, all’interno della quale si potranno trovare attività di ogni genere, come ristoranti, negozi, luoghi di ritrovo, e tutto intorno un ambiente vastissimo per dedicarsi allo sport e piste ciclabili, ma anche panchine all’aperto per godersi le belle giornate durante una passeggiata e, in generale, un ambiente immerso nel verde.

Per rendere questo campus attento all’ambiente, Google dovrebbe inoltre installare impianti fotovoltaici per creare autonomamente energia e ridurre quanto più possibile l’impatto negativo sull’ambiente. Oltre ad offrire nuove opportunità per i dipendenti dell’azienda, questa struttura dovrebbe essere aperta anche a chiunque voglia visitarla, quando e se verrà mai completata.

Al momento, infatti, quello di Google è esclusivamente un progetto sulla carta, in quanto il consiglio cittadino che dovrà decidere sull’approvazione o meno, non ha ancora espresso le sue valutazioni. Per adesso, infatti, esiste un problema che potrebbe rallentare o portare ad un ridimensionamento del progetto. Per realizzare la sua idea, Google dovrebbe infatti abbattere circa 160 alberi nella zona per rendere possibile tutto ciò. Con l’idea di ovviare al problema, tuttavia, il colosso di Mountain View si sarebbe già dimostrato disponibile a piantare nuovi alberi per sostituire quelli che dovrebbero venire abbattuti.

Per adesso, quindi, è ancora presto per dire se il progetto di Google vedrà mai la luce.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: