Gli audio falsi su WhatsApp sul Coronavirus: attenzione nuove bufale

In particolare sono tre gli audio sul Coronavirus nCoV 2019 che girano e dilagano a vista d’occhio su Whatsapp. L’ultimo è di un fantomatico tecnico italiano che si trova a Wuhan. Fate attenzione, non prendete come veritiere informazioni che circolano senza specifica fonte. Si tratta di bufale per creare falsi allarmismi. La polmonite di Wuhan è una cosa seria, ma non si devono creare falsi allarmi. Consultiamo sempre il sito della Farnesina.

L’audio in questione è un uomo, voce giovanile con cadenza del nord Italia che sta aspettando di rientrare con il volo per l’Italia (e fino a qui può essere vero visto che venerdì è stimato il rientro di un buon numero di nostri connazionali che probabilmente verranno messi in quarantena in Italia per un paio di settimane). Ma come ha poi dichiarato lui stesso, è un audio tratto però da tre che parlavano anche di altro come lo stesso autore ha specificato:

L’audio che gira ormai come Catena di Sant Antonio è il seguente:

La situazione qui… non è bella. La città di Wuhan è blindata già da giorni… eeeee… su ogni via già in ingresso che in uscita c’è un cordone di militari armati (sospiro) che hanno l’ordine di sparare chi tenta di entrare o di uscire… sembra tipo, un film. Eeee… al riguardo… i numeri, non credete a quello che dicono in televisione! Se i nostri telegiornali avessero detto i dati reali non sarei nemmeno partito per la Cina! Quando sono atterrato, già qua, i Cinesi parlavano di pandemia. Eee…. purtroppo è un virus che si evolve e prolifica molto velocemente. Eeeee… è un virus che è stato creato in un laboratorio militare a Wuhan eee… non dà alcun sintomo nei primi giorni. E sembra che non si riesca a vedere niente neanche dalle analisi del sangue, eee… sembra proprio per questo motivo che lo scienziato, che possiamo dire sia il paziente zero, è riuscito a sfuggire allo screening test del laboratorio e poi ha cominciato ad infettare tutte le persone! Hanno parlato subito, ovviamente, di un contagio da parte di serpenti o cose del genere per non diffondere il fatto che è un virus che hanno creato loro, modificando il virus della SARS, cercando di potenziarlo. (sospiro). Poi non si sa se hanno cercato di farlo a scopi militari per… utilizzarlo oppure per potersi difendere nel caso, ovviamente creano prima il virus per poi creare il vaccino. Il problema è che a oggi ovviamente il vaccino ancora non c’è. Eee… comunque sempre riguardo ai numeri qui parlano di circa 9000 morti e circa 70mila contagiati, le strutture delle città, della città di Wuhan sono da giorni al collasso diciamo, eee… per questo motivo stanno costruendo un ospedale a tempi record cheeeee dovrebbe contenere circa 1000 letti e poi dopo stanno iniziando in questi giorni a costruirne un altro ancora più grande cheeeee… dovrebbe…. contenere quindi molti più letti quindi sì, stanno pensando in grande. Eeeeeeeeeeee… oltre a Wuhan, la città di Wuhan sono state bloccate anche altre città e a oggi sono circa 70 milioni, quindi più della popolazione italiana, queste persone qui, quelle bloccate nelle città, hanno coprifuoco e hanno il divieto di usare qualsiasi mezzo di trasporto a motore, eeeeeeh… poi cosa altro? Nella provincia di Hanui, che è quella di fianco a Wuhan, cheeee.. è quella in cui mi trovo io, io sono ad Heifei di preciso, stanno passando anche qui dallo stato di allerta 1 allo stato di allerta 3, quindi città blindata. Noi per fortuna dovremmo riuscire a scappare proprio un pelo prima della chiusura, me lo auguro almeno (risata), poi le altre città, ad esempio Pechino e Shangai, che hanno cancellato il Capodanno Cinese, eccetera… anche in queste città stanno cancellando dei voli, eccetera, hanno… cancellato qualsiasi forma di trasporto pubblico ee… proprio a causa di questi voti cancellati non sono riuscito a partire prima, riusciamo a partire solo domani e oltretutto dobbiamo fare un volo con diversi scali, perché gli aerei si fermano a raccogliere passeggeri anche da altri (tosse) da altri aereoporti, quindi ci fermiamo, non scendiamo neanche,  fanno salire gli altri e…. diciamo che però quello che mi preoccupa molto è anche la situazione in Italia, perché non so se hanno passato la notizia però pochi giorni fa è atterrato un aereo a Roma, con circa 200 passeggeri direttamente da Wuhan e sembra da quello che mi è sembrato di capire, di leggere, mi sembra che gli abbiano solo provato la febbre e fatto le analisi, ma non li abbiano messo in quarantena, e senza una quarantena di almeno dieci giorni non è possibile riconoscere il virus, perché non escono i sintomi, e fino a quando uno comincia ad avere  febbre, tosse, mal di gola e comunque problemi respiratori… non se ne accorge, quindi insomma non è rassicurante questa cosa, se è veramente così, qua mi darete conferma voi se… se… se hanno passato al telegiornale qualche notizia o vero. Poi sì le cose principali sono queste qui, ci sarebbe molto altro da raccontarvi, queste sono le cose principali.

Direttamente da Wuhan  sono arrivate le smentite sulla falsa situazione a Wuhan dove non ci sono guardie armate che sparano a vista e che anche se con l’invito di restare a casa, la vita continua. Sull’idea di un virus creato in laboratorio le voci sono tante ma al momento non vi è comunque alcuna fonte accreditata che possa confermarlo. Ricordiamo inoltre che l’nCoV assomiglia alla Sars per il 70%. Nell’audio si parla inoltre di 9000 morti e 70.000 contagiati, dati assolutamente screditati e falsi. Si tratta al momento di 7000 infetti circa e 132 morti. Facciamo anche un parallelo con la normale influenza che gira in Italia in questo periodo. Direttamente dal portale https://www.epicentro.iss.it/influenza/flunews dell’ISS leggiamo:

Nella 4a settimana del 2020, aumenta il numero di casi di sindrome simil-influenzale e superata la soglia di intensità media. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 638.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 3.451.000 casi.

Durante la 3° settimana del 2020 la mortalità è stata inferiore al dato atteso, con una media giornaliera di 228 decessi rispetto ai 250 attesi.

Ribadiamo che si parla della normale influenza in Italia.

Tornando alla bufala di Whatsapp abbiamo trovato fonti sicure riguardanti il volo citato da Wuhan della China Southern Airlines Cz 645: i duecento passeggeri sono subito stati trasportati al “canale sanitario” dopo esserne stati informati. Lì medici specializzati ed esperti del Ministero li hanno fatto passare sotto due “varchi” dotati di telecamere termiche per la rilevazione della temperatura corporea. Inoltre ogni passeggero è stato censito in base ai futuri spostamenti cos’ì da poter essere successivamente monitorati e rintracciati all’esigenza.

L’unica cosa da fare al momento è quindi non diffondere falsa informazione, lavare sempre bene le mani con acqua e sapone e coni prodotti sanitari atti ad eliminare il più possibile batteri, evitare viaggi in Cina qualore non strettamente necessario.

Altri messaggi sono stati identificati come bufale (vi preghiamo di segnalarci gli altri così da unirli in questo articolo)

Un’altra falsa testimonianza sempre attraverso messaggio vocale riporta la diffusione del virus in Italia, con due casi a Lecce. Continua poi con il consiglio di non recarsi nei negozi cinesi così da evitarne in contagio.

Le versioni della bufala sono due:

Questo pomeriggio al pronto soccorso di Lecce si è ricoverato un cinese molto grave con il virus in quanto era rientrato da 10 giorni dalla Cina ed è affetto. Quindi il pronto soccorso, se si può evitare di andare al pronto soccorso di Lecce è meglio evitare e andare in altri ospedali perché adesso c’è il pericolo qui. È confermato, ve lo dico perché lo so personalmente in quanto mio fratello sta nel pronto soccorso.

Ciao ragazzi, buona sera a tutti. Un’informazione importante: io ora sto andando a Taranto al lavoro con un collega che ha una postazione al 118 e quindi sta sempre a contatto con gli ospedali e tutto. Praticamente a Lecce, al pronto soccorso di Lecce, hanno ricoverato un cinese che stava malissimo che 10 giorni fa è stato in Cina. Quindi, evitate di andare al pronto soccorso di Lecce sperando ovviamente che non ne abbiate bisogno, però cercate di fare attenzione. La notizia è sicura perché lui ora sta facendo il giro di telefonate, questo collega sta facendo il giro di telefonate con tutti i ragazzi che lavorano con lui nelle ambulanze e li sta avvisando di quando vanno al pronto soccorso di mettere le mascherine e quant’altro insomma. Dice che questo cinese già lo hanno isolato, diciamo, e andrà messo in quarantena sicuramente, però sarà sicuramente succederà un casino mo’ al Vito Fazzi, quindi queste sono le notizie. Se avete altro modo per verificare l’informazione ben venga, perché lui questo collega è affidabile su questa cosa avendo la postazione di 118, lo do per certo insomma. Però, tanto se c’è questa voce facciamo attenzione.”

Fonti:

Viaggiare informati – Farnesina

Who

Epicentro ISS

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: