fbpx

Coppa Italia: stasera la finale all’Olimpico

 

Si gioca stasera 11 maggio la finale della Coppa Italia di calcio che vedrà sfidarsi la Juventus di Max Allegri contro l’Inter di Simone Inzaghi. Si prospetta un match molto entusiasmante con i nerazzurri dati per favoriti dai pronostici ma la squadra di Allegri non essendo in lotta per nessun altro trofeo prepara questa partita da più tempo e con più calma dopo aver blindato il quarto posto in campionato. Al contrario gli uomini di Inzaghi sono alle prese con un finale di stagione mozzafiato in una lotta serratissima con i concittadini del Milan che per il momento sono in testa per un piccolo punto. Nell’ultima gara vinta in rimonta per 4 a 2 contro l’Empoli l’Inter ha mostrato qualche segno di stanchezza dopo una stagione giocata ritmi a altissimi e quasi conclusa, la Juve dal suo canto arriva a Roma con la mente più libera e questo potrebbe giocare un peso decisivo.

Inutile dire che una vittoria servirebbe davvero a tutti: la Juventus, dominatrice del calcio italiano per un decennio, si ritroverebbe in caso di sconfitta a non vincere un trofeo in stagione per la prima volta dal 2012. L’Inter invece ha un disperato bisogno di alzare la coppa per alzare il morale dei suoi giocatori, dei tifosi e per concludere il campionato con una motivazione in più. L’anno scorso le due squadre si incontrarono in semifinale e in quel caso furono i bianconeri ad avere la meglio passando 2 a 1 a Milano e chiudendo il discorso con uno 0 a 0 in casa a Torino. Quest’anno in campionato non c’è stata nessun tipo di competizione tra le due con i nerazzurri che hanno dimostrato ampiamente di essere più squadra e di saper giocare meglio a differenza di una Juventus che ha attraversato grandi momenti di difficoltà quest’anno incappando in più di una brutta figura.

Numerosissimi i tifosi di entrambe le squadre che oggi hanno raggiunto la capitale e già svariate ore prime del fischio d’inizio, programmato per le 21, si sono riuniti davanti allo stadio per cantare i primi cori. Dal punto di vista tecnico Simone Inzaghi, che torna nello stadio che lo ha fatto grande grazie alle sue vittorie con la Lazio, schiererà probabilmente i suoi migliori uomini: Dzeko e Lautaro in avanti, De Vrij Skriniar, Bastoni in difesa e Brozovic Barella a centrocampo. Dall’altro lato Allegri risponderà con il gioiello classe 2000 Vlahovic in cerca del suo primo titolo. Ci aspettiamo di vedere una bella lotta sul prato verde dell’Olimpico e ci auguriamo che un bello prevalga su nervosismi e tensioni.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: