Mondiali di Calcio, rimonta del Belgio con vittoria in zona Cesarini. Decide Chadli

Il Giappone sembrava già pregustare un clamoroso passaggio ai quarti di finale eliminando una delle più forti nazionali di questo Mondiale 2018, ossia il Belgio, ma alla fine a vincere sono i ragazzi di Martinez con un 3-2 in rimonta: dopo il vantaggio giapponese con Haraguchi e Inui, al 69’ il centrale difensivo del Tottenham Vertonghen sigla il gol della bandiera per il Belgio, e cinque minuti dopo arriva il pareggio di Marouane Fellaini, riserva al Manchester United ma pilastro del centrocampo in Nazionale. Ma il delirio belga arriva quando al 94’ l’ala del West Bromwich Nacer Chadli la butta in rete dopo un fulminante contropiede della sua Nazionale.

Il prossimo avversario dei Diavoli Rossi non sarà però di quelli facili: il 6 Luglio alle ore 20:00 se la dovranno vedere con il Brasile di Neymar, che ha eliminato il Messico vincendo per 2-0. Oltre all’attaccante del Paris Saint-Germain va a segno anche il fantasista del Liverpool Roberto Firmino. Il match è stato caratterizzato anche dalle polemiche relative alla condotta in campo di Neymar, accusato di simulazioni e provocazioni: il tecnico del Messico Osorio lo ha pesantemente criticato in zona mista etichettandolo come un “pagliaccio” e dichiarando che perdere una partita contro “pagliacci” come lui è una vergogna perché “il calcio è uno sport da uomini, non da clown”.

 

Chiudono il quadro degli ottavi di finale i due match previsti per domani: alle 16 lo Stadio San Pietroburgo ospiterà la sfida tra due delle rivelazioni di questo Mondiale, ossia Svezia e Svizzera, mentre alle 20 allo Spartak Stadium si affronteranno la Colombia vincitrice del Girone H e l’Inghilterra seconda nel Girone G. Nelle altre partite valevoli per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2018 la Francia ha eliminato l’Argentina vincendo per 4-3 in un match spettacolare e molto combattuto (da segnalare il gol da cineteca del 2-2 transalpino firmato Pavard), l’Uruguay ha sconfitto per 2-1 il Portogallo con una doppietta dell’ex Napoli Edinson Cavani, mentre la Croazia e i padroni di casa della Russia eliminano ai calci di rigore rispettivamente Danimarca e Spagna.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: