Piscine da esterno, rivalutiamo le nostre terrazze

La vita frenetica e le abitudini acquisite nelle varie attività quotidiane ci ha portato nelle maggior parte delle case a togliere le vasche da bagno per le più pratiche docce. Seguendo una moda ormai consolidata di farsi una veloce e calda doccia, in quasi tutte le case, la praticità ha fatto installare delle cabine doccia, nei bagni (e magari sfruttare lo spazio restante per una scarpiera, che serve sempre). Così via via i ricordi di un’infanzia fatta di  giochi durante il bagnetto svanisce e i “nuovi bambini” non possono più rilassarsi al caldo dell’acqua in uno spirito che sa di genuino buono … passato.

Ma, a parte chi possiede appartamenti giganti, con due o tre bagni, c’è una cosa che sta andando di gran moda, installare una vasca non dentro l’abitazione, ma sulle terrazze. Magari non in quei condomini iper-affollati, e neppure su chi si affaccia su strade molto trafficate, ma chi potendo godere di un discreto spazio antistante la propria casa e disponendo di qualche metro quadrato ha oggi la possibilità di arredare il proprio terrazzo, oltre che con un tavolo e poltroncine, anche con una bella vasca idromassaggio. E’ è una delle mode del momento.

Le vasche idromassaggio da esterno possono rendere uno spazio ad oggi usato solo per tenere qualche pianta, un’estensione del proprio ambiente, regalando nuove possibilità di sfruttamento di aree altrimenti  marginalmente usate. Una soluzione per sfruttare al massimo e al contempo arredare un terrazzo è istallare una mini SPA. Così la possibilità di godersi casa diventerebbe ancora più ampia. Ogni spazio può diventare più vivibile con sistemi di mimetizzazione e con le stesse piante a fare da contorno. Alla fin fine una vasca per due persone può essere presentata in molte soluzioni e concedere dei bellissimi momenti di intima condivisione, ma anche permettere una serata diversa, ove si disponesse di tanto spazio, ed essere parte di una festa.

Le ditte specializzate sono tantissime, i materiali, sono oggi leggerissimi e studiati proprio per venire incontro a esigenze specifiche. Ci sono certificazioni che garantiscono che il peso x mq sia conforme a quanto previsto  in ordine al carico applicabile su terrazze costruite secondo le disposizioni vigenti. In ogni caso, prima dell’installazione si possono sempre far fare delle indagini su solai, terrazzi e balconi  (prove di carico e carotaggi) e al limite operare migliorie per distribuire i carichi e pesi  in maniera ottimale. (si deve calcolare un peso – per un modello di medie/grandi dimensioni – 4/6 posti –  tra i 250/400 Kg, a cui aggiungere sui 900/1500 kg per l’acqua. Il peso di massima in questo caso dovrà essere considerato variabile dai 1000 ai  2100 kg. su una superficie interessata di circa 5/6 mq).

Ci sono tantissime soluzioni per arredare un terrazzo con una mini-piscina. Dimensioni, materiali e pesi sono stati studiati per conformarsi al meglio alle singole esigenze. Terrazze, verande, giardini possono diventare zone relax di grandissimo pregio.

L’idromassaggio è oggigiorno sempre più qualcosa che si sta riscoprendo. Sono tantissime le SPA o centri WELLNESS dove rilassarsi tra i fumi delle saune e bagni turchi, con l’acqua dell’idromassaggio che sfruttando le proprietà del mixaggio dell’acqua con l’aria fanno dell’idroterapia qualcosa che migliora la circolazione sanguigna, la ritenzione idrica, perché a contatto con il liquido caldo e “idromassaggiato” si suda e si perde acqua, i dolori cervicali, perché il getto idromassaggio funziona come la manipolazione di un fisioterapista, i dolori alle giunture, che stimolano la circolazione attenuando la stanchezza alle gambe, ma anche rilassando i centri nervosi da ansia e stress, un benessere quindi per tutto il corpo ma anche per lo spirito.

Non sempre però è possibile andare presso questi bellissimi Centri – dove tra l’altro si possono scegliere i percorsi per coppie o anche per gruppi di amici – e organizzare feste, anche di sera.

Una minipiscina da esterno, invece, è una  vasca realizzata con acrilico rinforzata di fiberglass che resiste alle intemperie atmosferiche. C’è un motore esterno, isolato e con interruttore di sicurezza, che spinge l’aria e ne permette il missaggio con l’acqua.  Ci sono i sistemi di riscaldamento dove l’acqua passa per mantenersi alla temperatura stabilita. I filtri puliscono l’acqua dalla sporcizia passante e residua. Sistemi anticalcare mantengono le resistenze e le tubature in perfetta efficienza. Ogni vasca ha una copertura termica che la protegge e la isola dagli agenti atmosferici, ma anche da insetti. Molti modelli hanno sistemi interni che sanitizzano l’acqua. Ci sono poi pratiche pasticche a rilascio lento che igenizzano l’acqua e tengono pulite le superfici della vasca.

Una scelta di gusto, una scelta per godersi la propria casa e la compagnia in maniera differente.

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: