Ford Fiesta, nuova generazione dal 2017

Fiesta 2017.1

Nelle strade di Germania, Inghilterra, Francia   si susseguono gli avvistamenti dei prototipi camuffati delle nuova Ford Fiesta, “model year 2017”. Un auto completamente nuova che stanno sviluppando con maniacale precisione. Non ci devono essere sbavature al progetto. Ogni dettaglio è stato studiato  e costruito secondo i criteri che si sono generati nel tempo dall’apprendimento di quanto si aveva a disposizione. Il nuovo modello è una vera e propria Evoluzione per  tutto ciò che si poteva migliorare. Si è intervenuti sulla  sicurezza attiva e passiva e sono stati modificati talmente tanti dettagli, da poter affermare che il 90 % di ciò che si andrà a vedere al debutto non avrà nulla in comune con ciò che è ora in produzione.

Nei mesi scorsi circolavano invece modelli ibridi che lasciavano intendere diversa meccanica sotto la pelle. Il frontale più ampio e i passaruota allargati facevano intendere che si trattasse di un modello sportivo, ma la verità era a metà strada. Nelle intenzioni della Ford c’è di produrre la RS su nuova meccanica adattata alla carrozzeria personalizzata attuale, e al contempo condividere parte dello sviluppato per la futura generazione.

La RS, (B 500) nello specifico sarebbe la Fiesta più potente mai prodotta prima: Il propulsore dovrebbe essere un’evoluzione dell’attuale. Cilindrata 1.6 Eco-Boost ma con potenza elevata dai  197 CV della ST, agli 246 della RS, con cambio sequenziale al volante. I cerchi sono da 20” e gli interni personalizzati.

Sulle piste  si stanno testando i prototipi per la nuova stagione di WRC è di fatto, la si è potuta osservare.

RS2.2017

Tornando invece alla nuova serie in uscita entro il 2017, esteticamente le linee di cintura e l’andamento della fiancata, ci parlano di un’auto leggermente più lunga, con un cofano più importante (per superare i nuovi crash test e ottenere le famose 5 stelle), ma anche di diversi attacchi delle sospensioni anteriori, che seppure rispecchiano lo schema tradizionale sono studiate per diverse configurazioni. Dalle foto spia, possiamo dire che il nuovo modello 2017 si  caratterizza per un frontale ridisegnato con una griglia anteriore più evidente affiancata da fari più sottili; Nuova la zona inferiore con diverse  prese d’aria. L’andamento laterale ci parla di “continuità”. Il profilo laterale sembra rispettare le proporzioni attuali, anche se i finestrini appaiono leggermente più piccoli. Dalle foto non è chiaro se ci sarà o no il terzo finestrino (a me sembrerebbe di no. probabilmente ci sarà qualche lavorazione che alleggerirà il montante ora più grande). Il finestrino delle porte posteriore (5 p.) e l’andamento del tetto portano alla mente – almeno un po’ – la Clio della Renault. Allo stesso tempo però, tutto svanirà quando si toglieranno le camuffature. Se ci dovesse essere la terza luce, e con le lavorazioni delle lamiere. In ogni caso l’accesso appare più ampio e anche la zona posteriore del bagagliaio dovrebbe beneficiarne con un aumento della capacità di carico. Ciò che invece appare confermato è la versione 3p, accanto alla 5p. La coda, ha un diverso andamento, molto inclinato, con i fanali posteriori a sviluppo orizzontale. Il lunotto è abbastanza ampio con uno spoiler (che varierà secondo le versioni).

Le motorizzazioni partiranno dal  piccolo tre cilindri 1.0 EcoBoost, più una serie di  declinazioni di potenza, sia aspirato che turbo, ed i turbodiesel 1.5 TDCi che la faranno ancora da padroni. Di una versione ibrida ancora non si è parlato, ma resta un’alternativa che di sicuro avrà una sua prossima evoluzione.

Tra le informazioni trapelate, dobbiamo attenderci un profondo rinnovamento degli interni con una reinterpretazione a favore dei sistemi multimediali Sync 3 e sopratutto l’abbandono dei tanti e troppi pulsanti che erano stati i protagonisti dei modelli Ford e Opel degli anni appena trascorsi. Ma torneremo a parlarne sicuramente quando avremo maggiori dettagli.

Fiesta 2018

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: