Palatino Bistrot, la scommessa Francese nel cuore di Roma

Di Ristoranti a Roma ce ne sono tanti, molti storici, altri di passaggio, alcuni classici e altri innovativi, di quelli che vanno alla ricerca di qualcosa per distinguersi dalla massa. Quest’ultimo è sicuramente uno dei punti focali del Palatino Bistrot, inaugurato da pochissimo nel crocevia tra il quartiere Trieste e il Pinciano, a due passi dal Coppedè a Roma. Una zona movimentata di giorno e tranquilla di sera, così da accogliere ogni tipo di clientela. L’idea di unire la cucina francese alla semplicità tutta romana, è nata dall’incontro tra tre diverse realtà: Laurene e David Bilski, fondatori di VA SANO boutique gastronomica di prodotti francesi, Giorgio De Iulio titolare di Hostaria Po e Florent Carriere, giovane imprenditore che ha dato vita a Crepes Galettes, creperie bretone nel cuore di Roma. Tutti vicini tra loro, tanto da vedere nel Ristorante appena aperto un luogo del destino, proprio lì al centro delle loro realtà già consolidate.

Il nome stesso semplifica in una immagine l’unione simbolica tra due Nazioni, attraverso il treno che un tempo univa Roma a Parigi. A guidare questo splendido viaggio troviamo un giovanissimo chef, che però a esperienza e bravura non ha nulla a che invidiare ai più anziani del mestiere. Si chiama Rocco Cavadini e ha soli 23 anni, ma con un grande bagaglio che si porta dietro  dopo aver frequentato la scuola di cucina Paul Bocuse di Lione e aver lavorato in diversi ristoranti francesi e nell’ Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura.

La caratteristica dei suoi piatti sta anche nella scelta dei prodotti, tutti ingredienti provenienti da piccoli produttori italiani e francesi: poi la pasta fatta in casa e le tipiche Crepes Galettes bretoni, sottili sfoglie di grano saraceno sia dolci che salate.

Specialità del posto è il fois gras servito con pain d’épices e pere al vin brulé, a dare un gusto particolare. Dagli antipasti ai dolci sembra di vedere dei dipinti dentro i piatti, oltre ad assaporare pietanze ricercate e sfiziose.

Non mancano ottimi vini da abbinare e formaggi francesi, risultato di una attenta scelta.

Per chi volesse respirare un po’ di aria francese nella Capitale, basterà andare a Via Tirso 46 (tel +39 06 6932 7106).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: