Violenza sessuale in Strada, a Roma in una zona più che centrale

E’ successo ancora,  in una zona “centrale”. A via XX Settembre, vicino Piazza della Repubblica, la Stazione Termini, la Biblioteca Centrale di  Castro Pretorio. Una ragazza, del quale non sono state rilasciate le generalità è stata Molestata. Una molestia assimilabile alla Violenza Sessuale. Non si è trattato di un’aggressione verbale, ma propriamente fisica. L’accusa è gravissima e le conseguenze (fortunatamente non fisiche), ma psicologiche, di non poco conto.

Una ragazza che camminava lungo la strada è stata presa e strattonata, trascinata dietro ai cassonetti della spazzatura e palpeggiata. La cosa è successa in pieno giorno (verso le 18.00) del giorno 24 Aprile. Due persone di nazionalità indiana, hanno assalito la ragazza e una volta trascinata lontano dal marciapiede l’hanno in parte svestita e toccata in zone intime.  Gli urli e il suo divincolarsi, hanno richiamato l’attenzione degli abitanti di zona, che hanno chiamato le forze dell’Ordine. I balordi hanno agito sfruttando la semi-deserta situazione creata dai vari Ponti creati per le festività Pasquali.  La Polizia intervenuta sul posto insieme ad un’ambulanza hanno trovato, la ragazza visibilmente scossa e con i vestiti strappati.  Subito sono scattate le ricerche in zona e nella vicina via Magenta ne è stato scovato uno, subito  posto in arresto. Identificato dalla vittima stessa è stato arrestato e condotto a Regina Coeli. L’accusa è violenza sessuale. Sono ancora in corso le indagini per assicurare il complice.

Ancora una volta un atto violento nei confronti di una donna. Ancora una volta qualcuno si è permesso di credere di poter abusare del corpo di una giovane e bella ragazza per sfogare i propri istinti.  Questi esseri irrispettosi, privi di scrupoli, violenti hanno toccato il corpo e la pelle di una giovane e bella donna, e forse sarebbero andati oltre, senza remore, un oggetto di cui abusare, di cui usufruire per il gusto di possedere nel massimo disprezzo.

Sono troppe le donne a tutt’oggi, sia  in Italia e nel Mondo  a subire le violenze  da parte degli uomini. Troppe quelle che sono ricordate vittime di violenza, troppa la mancanza di rispetto. Mi limito alle donne, per non cedere ai facili discorsi riguardanti le violenze sui bambini, anziani o disabili. Una tristezza unica per una società che si definisce evoluta.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: