Troppi vestiti? Ne bastano 33 nell’armadio… anche per dire addio allo stress! Lo assicura Courtney Carver

Courtney Carver ideatrice del Minimalist Fashion Project 333 – be more with less è certa che 33 capi di abbigliamento dentro l’armadio siano più che sufficienti e anzi è anche meglio che non averne troppi.

Lei, scrittrice, fotografa, appassionata di yoga, e dal 2006 malata di sclerosi multipla, ha inventato un movimento per sconfiggere gli accessori inutili e l’eccesso di vestiti. Ma cosa comprende la sua lista dei 33 indispensabili da avere nell’armadio? Non solo abiti, ma anche tutto ciò che può servire ad una donna in tre mesi. Così figurano anche occhiali da sole, scarpe, collane e bracciali, con extra solo la fede nuziale, la biancheria intima e i pigiami.

E se il sogno di ognuna di noi è quello di avere una grande cabina armadio dove poter stipare i nostri innumerevoli abiti, magliette, canottiere e chi più ne ha più ne metta, lei si dichiara una pentita perché dopo averla sognata per anni ha capito che un normale armadio è più che sufficiente. Così ha lanciato la sua sfida chiedendo a chiunque voglia seguire la sua idea di stare una foto dell’armadio minimal sul blog, Pintrerest, Facebook e Twitter.

Forse inaspettatamente ma la sua sfida è stato un vero successo tanto da finire sulla BBC e altri network di grido.  “Quando ho scoperto di stare male – ha spiegato la Carver – ho deciso di concentrarmi sulle cose davvero importanti e ho scoperto che gettando via le cose inutili ho anche ridotto i miei livelli di stress”.

Un’idea non campata per aria, ma confermata anche da diversi studi come ad esempio quello condotto dalla National Association of Professional Organizer che mostra come il 54 per cento degli americani sia sopraffatto dal disordine e il 78 per cento non sappia cosa fare dei troppi abiti.

Una sfida che ci semplifica la vita quindi, che ci fa perdere meno tempo davanti all’armadio aperto senza sapere cosa mettere tra le troppe scelte che abbiamo. Una filosofia di vita che vale poi anche per gli uomini molto più facilitati se si pensa alla minor scelta di abbigliamento. Basti pensare a Barack Obama che indossa esclusivamente abiti grigi e blu.

Più abiti si hanno nel guardaroba e meno possibilità si ha di utilizzarli tutti; sembra infatti che normalmente vengano usati il 20% degli abiti per stagione e molte di noi hanno ancora il cartellino attaccato su molti abiti.

Quindi la miglior regola è poco ma di qualità. Investire su un capo di valore piuttosto che su molti che però durano poco. Scegliere con cura tessuti e colori ed evitare di andare al negozio per comprare un abito nuovo per ogni occasione. Meglio giocare con gli accessori e avere a portata di mano abiti e scarpe che non passino mai di moda.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: