Facebook: un nuovo virus si diffonde attraverso tag nei video

Facebook_virus_tag_video

Si parla in continuazione di virus e minacce che possono celarsi in rete, e colpire gli utenti ignari che navigano sui propri portali preferiti, soprattutto nel momento in cui si evita di prendere una serie di precauzioni apparentemente semplici ma che possono fare la differenza, come installare e tenere sempre aggiornato il proprio software antivirus, utilizzare password facili da identificare o cancellando messaggi e email sospette che possono nascondere un malware pericoloso.

Sempre più spesso questi pericoli continuano a diffondersi anche attraverso le principali piattaforme usate per comunicare, e un esempio di ciò è dato dalle recenti truffe che promettevano sconti interessanti su prodotti H&M o Zara attraverso WhatsApp. Ed è di questi ultimi giorni la scoperta di un nuovo virus che riguarda, questa volta Facebook, e si diffonde attraverso un semplice tag legato ad un video, condiviso sul social network.

Questa nuova minaccia, come appena detto, si diffonde su Facebook, attraverso i tag nei video. Gli utenti vengono informati di essere stati menzionati da un amico, rimandando ad un video condiviso sul social network che, generalmente, si riferisce a contenuti per adulti. Nel momento in cui l’utente clicca sul video, viene rimandato ad un sito web esterno, dove un virus infetta il PC o dispositivo utilizzato dall’utente. Il virus, infatti, non colpisce esclusivamente i PC, ma può infettare anche gli smartphone.

Ciò che rende ancora più pericoloso questo virus è che, nel momento in cui un dispositivo viene infettato, utilizza la stessa tecnica, taggando gli amici della persona caduta nella rete, dando vita ad una sorta di catena di sant’antonio che di conseguenza mette in pericolo molti altri utenti, contribuendo a diffondere ulteriormente la minaccia. Come sempre, il consiglio è quello di tenere sempre aggiornato il proprio antivirus e, soprattutto, evitare di cliccare su foto, video e link provenienti da fonti sconosciute o sospette, per evitare di infettare il proprio sistema. Un altro consiglio importante che può aiutare a limitare i danni, è quello di informare i propri amici su Facebook invogliandoli a non aprire link o video nei quali sono stati menzionati a meno che non conoscano con certezza la fonte, per evitare di restare scottati.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: