Arriva il telelaser. Multe con il nuovo strumento contro velocità, cellulare durante la guida e senza cintura

telelaser

A Bari è appena entrato in uso il telelaser, uno strumento in grado di rilevare la velocità del veicolo da 1200 metri di distanza. L’inizio ha già stanato 50 veicoli con multe per eccesso di velocità. Ma non solo sui Km in eccesso ha funzione questo nuovo marchingegno, che non è infatti solo un autovelox. Il sistema di ultima generazione, posizionato a bordo strada, può individuare anche le altre violazioni come la guida senza cintura di sicurezza, l’utilizzo del cellulare al volante, l’assenza di assicurazione e di revisione.

Ma come funziona? L’agente manovra la piccola telecamera verso l’automobile e vengono acquisiti tutti i dati della vettura. Viene poi scattata una fotografia all’interno dell’abitacolo: “Così si riesce a vedere se l’automobilista è al volante e parla al telefonino oppure se non ha allacciato le cinture di sicurezza“, spiega il comandante della polizia municipale di Bari, Nicola Marzulli.

Il telelaser può essere utilizzato solo dagli agenti che hanno fatto un particolare corso di formazione e ora, dopo il test iniziale, è stato messo a regime. Giorno per giorno vengono messi a calendario posti di blocco e di controllo, andando a monitorare le strade più a rischio. Ad esempio i vigili si sono posizionati sul lungomare sud di Bari nel tratto che va da Torre Quetta a San Giorgio. Nella fase di test i verbali sono stati tutti per eccesso di velocità. Un nuovo sistema non per fare multe, ma per riportare la coscienza in chi guida.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: