Le 10 mete per stare a mollo in montagna!

Se state cercando un giusto connubio tra lo stare a mollo e la montagna, non dovete perdervi d’animo perchè non è solo il mare la giusta soluzione per bagni rilassanti. Ecco allora una selezione dei dieci migliori posti idilliaci e freschi dove passare le vacanze. Dall’acqua termale alpina all’acqua fresca dei laghi, dalle piscine panoramiche
degli hotel con water therapy alle rinfrescanti cascate.

L’incantevole Bananensee del Kufsteinerland, nei pressi del paese di Schwoich


Il Kufsteinerland è la sorprendente regione del Tirolo capace di stupire in ogni stagione: con i suoi splendidi laghi balneabili, circondati da un paesaggio montano spettacolare, questo territorio unisce il piacere del bagno, come se si fosse al mare, a quello dei monti.
Gli incantevoli laghi balneabili offrono decine di spiagge diverse dove trascorrere l’estate in infradito e bikini. Ogni lago ha la sua particolarità: il lago Thiersee è quello più popolare per le famiglie; il lago Hechtsee è il più grande lago balneare del Kufsteinerland; dopo un tuffo, si può fare una passeggiata dove ci si può riposare sulle numerose panchine per godere del magnifico paesaggio sulle baie naturali. Il lago Stimmersee, incastonato in un suggestivo scenario ai piedi del monte Pendling, è adatto alle famiglie, grazie alle sue acque purissime e ai servizi. C’è poi il piccolo lago Pfrillsee, con vista sull’imponente fortezza e il Bananensee (dalla forma a banana), che con i suoi 2.300 metri quadrati è il lago balneabile più piccolo del Kufsteinerland, ideale per il relax di tutti coloro che amano gli angoli intimi e calmi. E’ stato creato nel 1998 come primo esempio di “primo lago di balneazione biotopo” in Tirolo. L’acqua è talmente pulita che è stata classificata come “potabile”: nuotando si può direttamente bere.
Info: https://www.kufstein.com/it/

Le piscine termali di AQUA DOME sono incastonate in un paesaggio di rara bellezza

Le dodici vasche interne ed esterne di AQUA DOME propongono benefici bagni con l’acqua termale che sgorga da una fonte profonda 1865 metri. Dalle profondità della terra l’acqua riemerge ricca di sostanze attive e regala agli ospiti rilassanti immersioni nelle varie piscine per un’area acquatica complessiva di 2.200 mq. Numerosi trattamenti (e una vastissima proposta per il fitness) fanno bene a mente e corpo, come ad esempio il “Watsu”, una particolare forma di shiatsu in acqua: ci si rilassa con l’aiuto di un terapista specializzato galleggiando senza peso (e senza pensieri) nella vasca all’aperto, con vista sulle vette della Ötztal. Chi vuole dedicare la vacanza alla natura e allo stesso tempo all’acqua, può andare (anche in bicicletta percorrendo la ciclabile) al lago Piburger See, un vero must per ricaricarsi: si tratta infatti di una delle zone protette più antiche del Tirolo. C’è poi anche il lago Winkelbergsee, non ancora molto conosciuto e quindi un paradiso tranquillo color verde brillante da cartolina.
Info: https://www.aqua-dome.at/it/
Tutte le piscine dell’hotel Sonnwies sono riempite con acqua speciale, anche le piscine private delle Mountain Villas (nella foto)

Acqua vitalizzata per un bagno speciale all’hotel Sonnwies

Le piscine dell’hotel Sonnwies di Luson, a due passi da Bressanone, sono riempite con acqua davvero speciale, vitalizzata con il celebre metodo Grander. L’hotel, specializzato in vacanze per le famiglie, utilizza questo metodo innovativo per non irritare la pella delicata di neonati e bambini. L’acqua così purificata e rivitalizzata consente una notevole riduzione di cloro e prodotti chimici e ha una migliore tollerabilità per gli occhi e la pelle. Il divertimento senza pensieri è garantito per tutta la famiglia nella piscina all’aperto riscaldata tutto l’anno con i suoi 140 m² di acqua e lettini idromassaggio; nel parco acquatico per bambini con scivoli con pneumatici lunghi 70 m; nelle tre divertenti piscine per neonati e bambini con profondità dell’acqua di 20, 30 e 40 cm riscaldate a 35°C e anche nella futuristica pool cinema sempre a 35°C dove, sdraiati nell’acqua, si possono guardare i migliori film family friendly e cartoni animati. Info: https://www.sonnwies.com/it/family-hotel-alto-adige

Il laghetto dell’hotel Sonnenhof di Falzes

L’idilliaco laghetto dell’hotel Sonnenhof di Falzes, in Val Pusteria, è l’invitante luogo sia per rinfrescarsi in estate sia per contemplare incredibili tramonti immersi nell’acqua fresca. Dopo la sauna o dopo un bagno nella piscina esterna riscaldata, il laghetto dall’acqua di fonte fresca e trasparente diventa un catalizzatore per sentire sulla pelle il refrigerante effetto dell’acqua sorgiva, naturale. Le grandi pietre e le piante acquatiche “arredano” lo specchio d’acqua in stile naturale; il paesaggio alpino che circonda il grande giardino dell’hotel è la cornice naturale per questa area di benessere open air, dove si può camminare a piedi scalzi al mattino presto per scoprire la sensazione di bagnarsi con la rugiada, in compagnia del silenzio e delle prime luci dell’alba.
Info: https://www.winklerhotels.com/it

La spiaggetta Ciamaor di San Vigilio

Del resto un tempo le Dolomiti erano sommerse dalle acque del mare, ma questo succedeva ere fa… Oggi a San Vigilio di Marebbe c’è la Spiaggetta Ciamaor!
In un’ansa del torrente San Vigilio c’è un’oasi attrezzata dove rinfrescarsi in tutta sicurezza nelle acque del Rio omonimo. Poco distante dal paese, dal sentiero Ciamaor in direzione di Pederü, si raggiunge prima la sponda “Plan de Salt”, perfetta per chi cerca tranquillità e relax sotto la frescura degli alberi. Subito dopo, si arriva alla spiaggetta bagnata da acque cristalline: qui il Rio San Vigilio si allarga creando una sorta di laghetto nel quale ci si può bagnare in tutta sicurezza. I più piccoli potranno divertirsi tra schizzi e giochi sulla barca pirata, costruita per loro dagli abili mastri falegnami di San Vigilio. Tra un pic-nic ed una bibita rinfrescante – da quest’anno c’è anche un nuovissimo chioschetto – o sonnecchiando al sole sulle sdraio del prato solarium… si trascorrono giornate estive perfette!
L’acqua limpida del Rio, dopo aver attraversato un percorso sotterraneo all’interno del parco Naturale di Fanes-Senes-Braies, sgorga da ben 40 sorgenti denominate “les fontanes”. Chi volesse godere anche dello spettacolo dei giochi d’acqua può raggiungere le sorgenti con un’oretta di facile cammino e deviare verso le cascate “Ciastlins”.
Info: https://www.sanvigilio.com/it/attivita/spiaggetta-ciamaor

Il laghetto balneabile dell’Hotel Mirabell

È senza dubbio l’acqua l’elemento naturale alla base delle proposte benessere body&mind dell’Hotel Chalet Mirabell di Avelengo. Intanto la spa: 6.000 mq in cui perdersi tra l’immensa piscina indoor/outdoor (31 metri) dal design elegante, le docce emozionali e aromatiche, il bagno turco alle erbe, il bagno di vapore con acqua salina, la vasca rinfrescante, la fontana di ghiaccio, l’Ice Pool panoramica, la whirpool esterna e un’infinity pool di 25 metri con vista spettacolare sulle montagne. Non solo. Nell’elegante giardino anche un laghetto naturale balneabile (il più lungo dell’Alto Adige!) con lettini prendisole e tanti angoli di privacy e relax. Nell’area beauty poi, una vasta scelta di trattamenti viso e corpo eseguiti da un team di professioniste che sfruttano i benefici dell’acqua per sciogliere le tensioni, alleviare i dolori, detossinare, nutrire e idratare. Assolutamente da provare l’impacco idratante con mela e bacche di rosa canina, un rituale unico che contrasta secchezza e perdita di idratazione e restituisce elasticità alla pelle: sdraiati su un lettino galleggiante lasciatevi cullare dolcemente dall’acqua alla giusta temperatura senza che questa entri però in contatto con il corpo sul quale viene applicato un impacco di estratto di mela, ricco di vitamine e minerali, e deliziose bacche di rosa canina che grazie al calore dilata i pori e agisce in profondità eliminando la desquamazione e idratando bene la pelle (25 min., € 57). Per un effetto davvero wow è consigliato prima un peeling e a seguire un ottimo massaggio con olio aromatico (80 min., € 139).
Info: https://www.residence-mirabell.com

La vasca Onsen del Silena, foto Tiberio Servillo

Immaginate un luogo dove il tempo scorre lento, il sole riscalda il cuore e il silenzio cura l’anima. Eccovi al SILENA, buen retiro esclusivo ed elegante adagiato sull’altopiano di Valles, dove l’Oriente incontra le Dolomiti e lascia traccia del suo passaggio nell’interior design, nell’offerta gastronomica, e nelle proposte wellness. Qui l’acqua è vita, è relax, è sogno. Non solo quella che scorre fresca nel torrente accanto all’hotel, ma anche l’acqua calda di sorgente a 40° proveniente dalle montagne di Valles e ricca di minerali della pietra vulcanica dell’Altopiano dello Sciliar, ovvero il basalto dell’Alpe di Siusi, in cui ci si immerge per provare l’esperienza dell’onsen: una “vasca termale” giapponese sul tetto dell’hotel con spettacolare vista sulle montagne e a un passo dal cielo, un luogo intimo e silenzioso dove regalarsi un rituale di benessere in un’atmosfera unica, quasi onirica. Prima entrare nella vasca, il rituale dell’onsen prevede diversi step: si inizia con un minuzioso lavaggio in doccia con acqua fredda e pulita servendosi dell’apposito secchio di legno, uno shampoo per corpo e capelli e un risciacquo con acqua calda (la pulizia simboleggia anche il liberarsi dal peso degli influssi negativi); poi ci si immerge lentamente nella vasca fino ai fianchi e piano piano fino alle spalle, si avverte il calore del corpo e ci si abbandona al relax, aiutandosi con qualche esercizio di respirazione per prendere coscienza di questo momento in maniera più intensa e versandosi di tanto in tanto l’acqua addosso con il secchio di legno; infine, usciti dalla vasca e indossato l’accappatoio, ci si abbandona al riposo sui grandi lettini con una tisana e una pienezza di spirito davvero unica.
Info https://www.silena.com/it/

Arabba: la cascata di Retiz Fodom_Turismo_ph_Roberto_De_Pellegrin

Cosa c’è di più appagante di un torrente o una cascata di montagna che lava via i pensieri e rinfresca la mente? Una medicina naturale, una sorta di detox dalla tecnologia e dalla routine quotidiana oggi sempre più ricercato. Ad Arabba, immersi nel paradiso delle Dolomiti bellunesi, gli amanti delle passeggiate in montagna potranno assaporare il piacere di attraversare sentieri, boschi, prati e torrenti con uno dei tanti trekking esclusivi, con guide esperte e di vari livelli di preparazione, in cui l’unica difficoltà è quella di scegliere tra i vari percorsi e le destinazioni che cambiano ogni giorno. Suggestivo il sentiero Teriol de Retic, percorso “ad anello” facile che lungo 2.4 km (circa 2 ore e mezza) attraversa Pieve di Livinallongo e il paesino di Retiz incrociando sul percorso affascinanti scorci naturali sulla valle e sulle cime dolomitiche. Un cammino che si snoda tra alcune delle più incantevoli frazioni del territorio ladino tra prati fioriti e freschi boschi, soste che regalano magnifiche viste sul Monte Civetta e sul Sella (la cappella di Pieve merita sicuramente un pit-stop), e la meravigliosa Cascata di Retiz incorniciata da pareti di roccia che testimonia importanti aspetti dell’evoluzione geologica della vallata.
Info: https://www.arabba.it

Le spettacolari cascate Grawa Wasserfall nella valle Stubaital in Tirolo (c)Tirol Werbung, Robert Pupeter

Le cascate del Tirolo sono una meta ambita nelle calde giornate estive. Non solo offrono una vista spettacolare, ma in molti luoghi possono anche essere combinate con un’escursione panoramica.
Con i suoi 85 metri, la cascata Grawa nella valle Stubai è la cascata più ampia delle Alpi orientali. L’acqua che precipita da un’altezza complessiva di 180 metri non è solo uno spettacolo naturale impressionante: studi dimostrano che visitare le piattaforme panoramiche e indugiare nella nebbia dell’acqua può persino alleviare i sintomi di asma e allergie. Il “cinema all’aperto” con comodi lettini in legno ai piedi della cascata è anche l’ideale punto di partenza e la destinazione per una piacevole escursione lungo l’itinerario “WildeWasserWeg”.
Non meno spettacolare è la Stuibenfall, alta 159 metri, vicino a Umhausen nell’Ötztal. È la cascata più grande del Tirolo, ben sviluppata e facilmente accessibile tramite un sentiero escursionistico. Percorrendo 700 gradini e un ponte sospeso lungo 80 metri, si oltrepassano cinque piattaforme panoramiche accanto alle impetuose masse d’acqua raggiungendo il punto di partenza della cascata a Niederthai. Anche la via ferrata per famiglie lungo la cascata è popolare.
Info: www.tirolo.com/cascate.

La lezione di yoga a bordo piscina all’hotel Tyrol in Val Gardena

Immersi nel bellissimo scenario naturale delle Dolomiti e nella pace che circonda l’hotel, la sessione di yoga a bordo piscina è uno dei momenti più rilassanti della giornata. Linda Trotta Kaserer, Insegnante Yoga RYT 500hr, Coach del Respiro, Acqua Yoga, meditazione con le campane tibetane, Feetup Yoga e Yin Yoga, invita a riscoprire l’elemento acqua per connettersi all’energia vitale della natura e ritrovare sé stessi nella quiete del grande prato che circonda la piscina outdoor. Un’ora di relax, tra asana e campane tibetane, respirando l’aria pulita e il profumo dell’erba, dei larici e degli abeti, che porta al risveglio della coscienza e alla ricerca della propria serenità, complici il silenzio e il delicato mormorìo dell’acqua. Il relax continua poi nell’area wellness, tra whirpool, saune, bagno turco, vasca salina e percorso Kneipp, o con uno dei tanti trattamenti a scelta nel menù spa (per rimanere in tema, da non perdere un impacco aromatico in Thermospa, ovvero un letto ad acqua temperata che accoglie l’ospite come una culla. Sarà come volare tra le nuvole, abbandonati a una sensazione d’intensa leggerezza).
Info: www.tyrolhotel.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: