Nuovi smartphone Apple e Samsung sempre più vicini. Ecco come potrebbero essere

Samsung_Galaxy_Note_5_S6_edge_plus

Come accade da diverso tempo a questa parte nel periodo in questione, i due principali produttori di smartphone al mondo, Samsung Electronics ed Apple, si apprestano nelle prossime settimane a svelare i loro nuovi dispositivi top di gamma che andranno a generare un business da miliardi di dollari.

In attesa di conoscere tutto ciò che c’è da sapere, nelle ultime settimane sono già molte le indiscrezioni trapelate sui dispositivi in questione, e per questo possiamo già farci un’idea di come potrebbero essere i nuovi smartphone realizzati da Samsung ed Apple.

La prima ad aprire il sipario sul proprio futuro nel mercato mobile sarà Samsung, con l’evento Unpacked previsto per il 13 agosto 2015. In quell’occasione la società sudcoreana dovrebbe presentare il nuovo esponente della famiglia di phablet, Galaxy Note 5, e il nuovo Galaxy S6 Edge Plus.

Particolare attenzione è rivolta al Galaxy Note 5. Stando alle recenti indiscrezioni diffuse dal noto ‘leaker’ @evleaks, il phablet dovrebbe integrare un display da 5.66 pollici, un processore octa-core Exynos 7420, 4GB di RAM, 32GB di memoria interna ed un comparto fotografico composto da sensore principale da 16MP e frontale da 5MP. Non mancherà la S Pen per interagire con il display.

Il Galaxy S6 Edge Plus, invece, dovrebbe offrire specifiche analoghe al modello citato sopra, integrando però un display da 5.7 pollici.

Apple, tuttavia, non dovrebbe essere da meno. Con una presentazione prevista (presumibilmente) per settembre, l’azienda di Cupertino potrebbe aprire il sipario su iPhone 6S e iPhone 6S Plus. Entrambi i modelli dovrebbero essere caratterizzati da un design molto simile ai modelli attuali, integrando però alcune novità sostanziali.

iPhone_6

Oltre ad un possibile rinnovamento interno dovuto all’integrazione del processore A9, di 2GB di RAM e della fotocamera da 12MP, un’altra novità importante sarebbe il debutto sui melafonini della tecnologia Force Touch.

Già presente su Apple Watch, questa è in grado di riconoscere la pressione del dito sul display in modo da attivare funzionalità diverse a seconda delle esigenze degli utenti.

Considerando che, attualmente, si tratta esclusivamente di indiscrezioni non confermate, è importante attendere gli annunci ufficiali per capire quanto di tutto ciò verrà confermato.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: