Sistema TPMS: cos’è, perchè è importante e quando va fatta la manutenzione?


Il TPMS,
Tire Pressure Monitoring SystemSistema di monitoraggio pressione pneumatici, obbligatorio in Italia su tutte le auto di nuova immatricolazione a partire dal 2014, rappresenta uno dei più importanti ausili alla sicurezza di ogni autoveicolo in marcia.

La sua rilevanza implica la necessità, per tutti i proprietari di autoveicoli, di mantenere questo sistema in perfetto stato di efficienza. Al pari di gomme, freni, cinture di sicurezza, luci e tutte le altre dotazioni che garantiscono la sicurezza di marcia, usufruire di un servizio professionale, come quello garantito da First Stop, è una garanzia per il corretto funzionamento del sistema TPMS auto.

Come funziona e dove si trova il TPMS

Il TPMS consiste di una serie di sensori, uno per ogni ruota, più una piccola centralina dalla duplice funzione: monitora lo stato di servizio dei suddetti sensori e inoltra le informazioni raccolte al computer di bordo dell’autovettura.

Ognuno dei sensori è montato direttamente sul cerchio e costituisce un tutt’uno con la corrispondente valvola di pressione. Le informazioni raccolte in tempo reale consistono di due parametri fondamentali: pressione e temperatura. I suddetti parametri vengono generalmente resi disponibili sul cruscotto; tuttavia, in assenza di anomalie, possono essere recuperati navigando nel menù di configurazione. Viceversa, quando sorgono incongruenze, come una gomma che perde pressione o risulta sgonfia, l’anomalia viene direttamente segnalata con l’accensione di una spia.

Il meccanismo di funzionamento appena descritto si riferisce al cosiddetto TPMS diretto. Tuttavia, alcuni costruttori, per risparmiare sui costi, in qualche caso montano di serie dispositivi più economici, i cosiddetti TPMS indiretti: questi sfruttano l’ABS per ricavare informazioni sulla pressione degli pneumatici, ma risultano significativamente meno precisi e quasi sempre intempestivi nell’avvisare di un eventuale anomalia.

Per verificare quale tipologia di TPMS monta la propria vettura si consiglia di fare riferimento al manuale d’istruzioni. In caso di dubbi rivolgersi a un servizio professionale.

L’importanza del TPMS

Sebbene, come accennato, il TPMS sia un dispositivo reso obbligatorio da una legge del 2014, la rilevanza della sua funzione può ancora passare inosservata. Grazie al TPMS si può scoprire per tempo un’anomalia nella pressione della ruota che, soprattutto negli spostamenti extraurbani medio-lunghi o ad alta velocità, può esporre a significativi rischi di cedimento della gomma.

Si ricorda inoltre che qualunque anomalia nella pressione degli pneumatici modifica la guidabilità del mezzo e la sua risposta in curva e in frenata. Oltre che ausilio di sicurezza, il TPMS ha anche una valenza economica: corretti valori di pressione garantiscono, infatti, consumi inferiori e una maggiore longevità delle coperture, permettendo anche di risparmiare.

Manutenzione del TPMS

La manutenzione del TPMS è sia di tipo ordinario che straordinario. Tutte le volte che si procede a sostituire il copertone, anche per l’avvicendamento stagionale o per la rotazione delle gomme, si dovrà ricordare al tecnico d’officina, in via del tutto precauzionale, che il cerchio è dotato di TPMS; così da assicurarsi che non lo urterà con il tallone della copertura o con gli strumenti metallici: perchè in entrambi i casi i sensori subirebbero danni.

Terminata la manutenzione delle gomme, il tecnico verificherà stato e calibratura di ogni singolo sensore. Se si monta la ruota di scorta ci si deve sincerare che sia dotata anch’essa di TPMS e verificare la registrazione del relativo sensore sulla consolle dell’autovettura. Fare riferimento al manuale dell’autoveicolo per ulteriori dettagli.

La manutenzione straordinaria del TPMS, a meno di guasti imprevisti, prevede la sostituzione periodica di tutti i sensori, in media ogni 5-7 anni, essendo questi dotati di una batteria inaccessibile. Si consiglia comunque di procedere alla sostituzione dei sensori entro sei anni dall’immatricolazione, soprattutto se si prevede di usare l’auto per spostamenti extraurbani. Sicurezza e risparmio di carburante garantiti dal TPMS ripagano ampiamente di questa spesa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: