Il “Bacio” dei cani è pericoloso per gli uomini. Vero o falso?

Quando un cane entra nelle nostre case diventa  pieno titolo uno di noi e così coccole e baci diventano la normalità, anche per chi fino a qual momento vedeva male certe effusioni tra uomo e animali. Poi vai su Facebook e i like per i vedeo sui cuccioli o quelli con cagnolini che vengono spupazzati da bambini di ogni età (neonati compresi) sono innumerevoli, segno di un grande consenso per l’ingresso a pieno titolo degli animali nella nostra vita. Ma è giusto togliere ogni barriera nel rapporto con il nostro amico a quattro zampe? C’è chi dice di no e l’allarme scatta da John Oxford, docente di virologia e patologia presso la prestigiosa Queen Mary University di Londra, secondo il quale il “bacio” dei cani esporrebbe gli esseri umani al rischio di contrarre malattie.

Da qui il ragionamento che in effetti non fa una piega: “I cani trascorrono metà della loro vita con il naso in angoli sporchi o si aggirano attorno alle feci di altri cani – spiega Oxford – Dunque i loro musi sono pieni di batteri, virus e germi di ogni tipo”.

Secondo questa comunicazione le malattie che si potrebbero contrarre dal bacio dei cani sono varie tra cui alcune anche particolarmente serie, come quelle originate dal Capnocytophaga Canimorsus, un batterio che può provocare gravi infezioni che possono essere fatali. Questo se venisse contratto da persone con pregresse insufficienze. Si parla anche di meningite, malattia sulla bocca di tutto negli ultimi tempi.

Ad alleggerire gli animi arriva Pier Luigi Castelli, presidente genovese della Lega Nazionale Difesa del Cane e anche capo di un nucleo di guardie zoofile, oltre che veterinario: “È vero che la bocca dei cani è piena di virus e batteri, ma sono diversi dai nostri. Non c’è pericolo di zoonosi: è più facile che le malattie si trasmettano da cane a cane, da gatto a gatto, da uomo a uomo. Certo, i cani possono trasmettere certe malattie all’uomo. Come certe micosi dal pelo, o con un morso da un cane con la rabbia, ma non è il nostro caso. O la leishmaniosi se un pappatace colpisce prima un cane infetto poi un uomo. Però un pericolo reale dal bacio del cane non esiste”. Puntualizza poi che non bisogna comunque esagerare e che baciare un cane in bocca è anti igienico ma allo stesso tempo avere un cane in casa fa bene, soprattutto ai bambini.

Poi c’è chi va proprio agli antipodi dimostrando come i microbi presenti nella saliva del cane siano addirittura positivi con un effetto pro-biotico per l’essere umano come ci viene presentato dai ricercatori della University of Arizona.

E voi, come la pensate?

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: