Approvata la prima Delibera dal Consiglio dei Bambini: nel II Municipio di Roma i ragazzi entrano nell’aula consiliare

municipio_3

Dare voce ai bambini su argomenti troppo spesso solo appannaggio degli adulti. Questa la necessità resa possibile nel II Municipio di Roma. Così il sindaco dei Bambini e dei ragazzi ha incontrato la Presidente del II Municipio e la sua giunta. Si tratta di una importante occasione in cui presentare la Delibera approvata da un Consiglio gremito di studenti delle scuole medie. Tra le tematiche affrontate la cura dell’ambiente e la promozione dello sport al centro di questo primo Documento che i giovani politici del Municipio hanno posto all’attenzione dell’istituzione Municipale.

L’Aula Consiliare di Via Dire Daua oggi ha ospitato un grande momento di democrazia e partecipazione in cui hanno preso la parola e assunto decisioni i ragazzi delle nostre scuole”, ha commentato la presidente del II Municipio Francesca Del Bello. “Grazie all’Istituzione del Consiglio dei Bambini e dei ragazzi, un organismo di cui andiamo molto fieri, i pensieri e i desideri dei nostri studenti assumono valore e una vera e propria legittimità in un mondo che spesso è considerato ad esclusivo appannaggio degli adulti”.

Le ragazze e i ragazzi si sono confrontati, esprimendo opinioni, proponendo obiettivi e progetti prima di approvare il Documento”, ha raccontato l’Assessore alle Politiche educative Emanuele Gisci. “Competenza, passione, attenzione all’ascolto degli altri, affermazione delle proprie idee. Ci hanno messo tutto questo come dei veri eletti ma anche la loro genuina autenticità, la voglia di incidere, di esserci per migliorare il territorio dal loro punto di vista. Ora tocca a noi – ha precisato – incontrare il sindaco in una riunione di giunta ad hoc, delineare le priorità e capire insieme quello che potremo realizzare”.

Salta all’occhio la necessità più importante per loro ossia l’idea di far nascere un centro di aggregazione giovanile. Una soluzione sana che potrebbe riportare l’attenzione dei giovani sulla socializzazione più che sull’utilizzo eccessivo di tecnologia e altro che tende al contrario a far chiudere i ragazzi. Tra i temi affrontati: ambiente, tempo libero, cultura, sport.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: