Xiaomi presenta ufficialmente CC9 e CC9e. Smartphone di fascia media a prezzi abbordabili

 

E’ di qualche settimana fa la notizia che il produttore cinese Xiaomi ha deciso di rinnovare in parte il suo catalogo di smartphone, lanciando un nuovo marchio rappresentato dalla volontà di realizzare dispositivi che, ad un prezzo accessibile, si rivolgano soprattutto ad un pubblico giovane puntando in modo specifico sulla fotografia.

La scelta è derivata dall’accordo raggiunto con Meitu, azienda cinese passata sotto il controllo di Xiaomi e specializzata nella produzione di hardware ma soprattutto software dedicati all’imaging. Il primo frutto di questa nuova partnership ha portato alla nascita di una nuova linea di smartphone. I primi due esponenti di questo nuovo brand di prodotti si chiamano CC9 e CC9e.

Come spesso accade in questi casi, le indiscrezioni trapelate nelle ultime settimane hanno anticipato gran parte della scheda tecnica di questi terminali. E come dimostrato dalla presentazione, molti dei dettagli trapelati sono stati confermati ufficialmente. Il modello di punta può essere considerato lo Xiaomi CC9, dotato di un ampio display AMOLED da 6.39 pollici con risoluzione Full HD+ (2340×1080 pixels). Alcune scelte di design comprendono cornici ridottissime che si traducono in un rapporto tra display e scocca del 91% e nell’integrazione di un notch a goccia che racchiude la fotocamera frontale da 32MP.

All’interno troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 710, insieme ad un modulo RAM da 6GB e memoria interna da 64GB o 128GB. Nella parte posteriore la tripla fotocamera si compone di un sensore principale da 48MP, un obiettivo grandangolare da 8MP e un terzo obiettivo per la profondità da 2MP. Confermata la connettività LTE, Wi-fi, Bluetooth, GPS e il jack da 3.5mm. Il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, invece, è stato posizionato sotto lo schermo. La batteria da 4030mAh supporta la ricarica a 18W che consente di raggiungere quasi il 50% di ricarica in 30 minuti.

Ottimo anche il prezzo che, in Cina, parte da 1799 yuan (circa €230) con storage da 64GB e arriva a 1999 yuan (circa €257) per il modello con 128GB di memoria interna.

Xiaomi ha anche realizzato una variante più compatta che prende il nome di CC9e. Questa versione si differenzia innanzitutto nelle dimensioni del display, che presenta una diagonale da 6 pollici con risoluzione HD+ (1560×720 pixels). Inoltre integra un processore Qualcomm Snapdragon 655 ed è realizzato in una ulteriore variante con modulo RAM da 4GB.

Più accessibili anche i prezzi, rispetto al modello di punta. Xiaomi CC9e sarà disponibile, in Cina, a partire da 1299 yuan (circa €167) con 4GB di RAM e 64GB di storage. La variante con 6GB di RAM e 64GB di memoria costerà invece 1399 yuan (circa €180) e infine sarà di 1599 yuan (circa €205) il prezzo della versione con RAM da 6GB e memoria da 128GB.

Resta solo da capire quando i nuovi Xiaomi CC9 e CC9e arriveranno in Europa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: