Perchè l’uomo spegne il cervello dopo il rapporto sessuale

A quante donne sarà capitato di ritrovarsi nel letto insieme all’uomo che ama, dopo aver avuto un rapporto sessuale, in totale silenzio. A volte sembrano assenti, spesso ci sembra quasi che ottenuto quello che volevano non hanno più nulla da dirvi. Finalmente sappiamo invece che non è così e dobbiamo spazzare via ogni cattivo pensiero sul nostro lui. Infatti anche se lo vedete “spento” non sta pensando ai fatti suoi e non è neanche stufo di fare sesso insieme a voi, ma la verità è più profonda… fin dentro il suo cervello. Ce lo conferma la scienza: l’uomo dopo un rapporto d’amore, infatti, lo spegne.

A conferma di questo lo studio condotto dall’Inserm, Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale, che mostra come dopo l’orgasmo il cervello maschile senta una vera e propria esigenza di andare in stand-by.

L’equipe guidata da dal neuroscienziato Serge Stoleur ha portato avanti la ricerca che ha analizzato il cervello maschile durante e dopo l’orgasmo, rivelando come l’area del pensiero, la corteccia cerebrale, si spenga automaticamente dopo il rapporto. Per attuare questo comportamento l’amigdala e la corteccia cingolata mandano al cervello l’impulso di rilassarsi attraverso la produzione di seratonina e ossitocina, due sostanze che spingono l’uomo al riposo.

Quindi stiamo serene e rassegniamoci ai lunghi silenzi post coito e se tra le altre cose avrà fretta di alzarsi dal letto per andare al bagno, sappiate che anche questo è normale e capita più agli uomini che alle donne.

Share

Commenti

commenti