Plastic Road: inaugurata in Olanda una pista ciclabile realizzata con scarti della plastica

Gli effetti che genera la dispersione della plastica nell’ambiente sono stati ampiamente riconosciuti nel tempo, generando delle conseguenze devastanti, dall’inquinamento dei mari alla dispersione delle pericolose microplastiche. E’ per questo motivo che, oltre al sempre minore utilizzo di questo materiale, per ridurre l’inquinamento ambientale una scelta saggia può essere quella di riciclare i rifiuti.

Non è raro scoprire che proprio attraverso l’adeguato riciclo dei rifiuti si possano ottenere risultati positivi che consentano di ridurre l’impatto sull’ambiente sviluppando soluzioni sostenibili. E rientra proprio in questa categoria quanto realizzato nei Paesi Bassi, dove è stata inaugurata di recente la cosiddetta Plastic Road, una pista ciclabile realizzata interamente con gli scarti plastici di oggetti molto comuni, dalle bottiglie ai bicchieri di plastica.

A dimostrare come, attraverso i rifiuti, sia possibile realizzare progetti innovativi, ci ha pensato la Kws, società di ingegneria civile olandese in collaborazione con Wavin e Total. Alla base del progetto la volontà di sfruttare al meglio la plastica riciclata per dare vita ad una pista ciclabile.

Questo percorso è stato inaugurato a Zwolle, a pochi chilometri da Amsterdam. La pista ciclabile è lunga appena 30 metri, ed è realizzata attraverso pannelli modulari realizzati con materiali plastici riciclati. Per realizzare questo percorso, lungo 30 metri, è stato necessario usare una quantità di plastica equivalente a 218.000 bicchieri e 500.000 coperchi di bottiglia Sotto questo percorso, è presente uno spazio destinato alle tubature che consentono all’acqua piovana di fluire, senza bisogno di tombini.

I progetti per il futuro, tuttavia, non si limitano solo alle piste ciclabili. Se per novembre è prevista l’inaugurazione di una nuova pista ciclabile realizzata nello stesso modo, sempre nella città di Zwolle, per i prossimi anni l’utilizzo di pannelli modulari realizzati con plastica riciclata potrebbe riguardare anche la costruzione di marciapiedi, parcheggi e persino strade aperte al traffico di veicoli.

Ed è proprio sulle strade che si potrebbero generare i maggiori benefici. Sostituire l’asfalto con pannelli modulari realizzati con plastica riciclata consentirebbe di ridurre le emissioni di gas inquinanti, ottimizzando anche la resistenza delle strade in condizioni di caldo o freddo eccessivo, durante le diverse stagioni.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: