Aifa ritira dal mercato alcuni lotti di Acetilsalicinico

L’Agenzia Italia del Farmaco (AIFA) ricopre ormai da molti anni un ruolo fondamentale per la sicurezza e la salute degli italiani perché tra le attività che svolge, come noto, è compreso anche il controllo e l’approvazione di tutti i farmaci che raggiungono il mercato italiano e che non possono essere distribuiti nel nostro paese se non ottengono l’approvazione dell’agenzia, dopo una serie di test e valutazioni che hanno il fine ultimo di valutare i componenti di un farmaco decidendo poi se approvarne la commercializzazione.

L’attività di controllo, tuttavia, prosegue anche dopo che i farmaci sono stati distribuiti sul mercato e può accadere che in determinati casi l’Aifa intervenga per disporre il ritiro dal mercato di alcuni di questi. E’ quanto successo negli ultimi giorni con alcuni lotti di Acetilsalicinico. L’Aifa ha infatti disposto il ritiro dal mercato di alcuni lotti di questo medicinale, generalmente usato per curare influenza e non solo.

L’acido acetilsalicinico al centro del provvedimento è usato da molto tempo ed è considerato uno dei farmaci più diffuso al mondo, grazie ad una composizione pensata per curare influenza, infiammazioni, mal di testa, dolori di vario genere e persino infiammazione della gola. Secondo le informazioni disponibili, la decisione dell’Aifa si è resa necessaria in seguito ai controlli annuali disposti per verificare la composizione dei medicinali e dopo la richiesta dell’Istituto Superiore di Sanità che ha richiesto un’ulteriore analisi su un lotto diverso, che ha confermato il parere non favorevole riscontrato in precedenza.

Il farmaco di cui è stato disposto il ritiro, che deve essere completato dalla ditta produttrice entro 48 ore dalla diffusione del provvedimento, è “Acido acetilsalicilico e vitamina C Angenerico 400 mg + 240 mg 20 cpr effervescenti – AIC 034586026 prodotto dall’azienda Angelini Spa, e nello specifico ad essere stati ritirati sono due lotti. Il numero 150372 con scadenza fissata a febbraio 2018 e il numero 161043 con una scadenza ad aprile 2019. La Angelini Spa ha confermato l’avvio della procedura di ritiro dei lotti in questione dal mercato.

In molti ricordano che non è certo la prima volta che l’Aifa deve intervenire per disporre il ritiro dal mercato di alcuni medicinali piuttosto noti. Nei mesi passati abbiamo parlato, ad esempio, di provvedimenti simili presi per alcuni farmaci come l’Aspirina e l’Alka Effer della Bayer, e ancora il paracetamolo e il Pantoprazolo della ditta EG Spa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: