Flixbus: dopo gli autobus verdi, tocca ai viaggi in treno low-cost

La tecnologia ha semplificato la vita delle persone sotto molti punti di vista, rendendo sempre più semplice non solo muoversi nelle principali città del mondo, ma anche viaggiare, grazie alle tante piattaforme digitali esistenti che consentono di prenotare spostamenti praticamente con qualsiasi mezzo, riuscendo persino a risparmiare sui prezzi grazie a sconti imperdibili.

Tra realtà di car sharing e bike sharing e compagnie aeree low-cost che fanno la concorrenza ai servizi tradizionali, da qualche anno ormai esiste anche una realtà che punta sugli spostamenti in autobus, offrendo i suoi servizi in moltissime città d’Europa. Stiamo parlando di FlixBus, marchio molto conosciuto anche in Italia che, adesso, sembra aver deciso di estendere i suoi servizi anche alle ferrovie, puntando sui viaggi in treno a basso prezzo.

In effetti FlixBus è una realtà piuttosto giovane, ma nonostante questo il suo successo è andato crescendo anno dopo anno. Si tratta di un’azienda nata in Germania che ha iniziato a fornire i suoi primi viaggi nel 2013, e nell’arco di cinque anni di attività è riuscita ad espandersi in decine di paesi in Europa, permettendo ad oltre 100 milioni di persone di viaggiare con i suoi autobus verdi con un totale di 250.000 rotte giornaliere solo in Europa. La società, di fatto, collabora con aziende locali organizzando viaggi a lunga percorrenza, e punta su due elementi specifici. I prezzi altamente concorrenziali e la possibilità, per i viaggiatori, di godere di connessione Wi-Fi e film durante gli spostamenti.

Adesso l’azienda ha deciso di espandere i suoi servizi, lanciando una nuova opportunità per i clienti. Si tratta di FlixTrain, e come si intuisce dal nome punta alla conquista delle ferrovie, offrendo ai clienti viaggi in treno low-cost. Il primo viaggio partirà da Amburgo in direzione di Colonia, ma entro aprile 2018 l’obiettivo è di raggiungere 28 destinazioni in Germania con prezzi che partiranno da soli €9,99.

In futuro, tuttavia, la società potrebbe estendere il servizio anche ad altri paesi in Europa, raggiungendo altri milioni di potenziali clienti.

Attualmente FlixBus è presente anche in Italia dove, in circa due anni di attività, ha già permesso a 7 milioni di persone di muoversi sugli autobus verdi. E mentre in Europa può già contare risultati decisamente positivi, a breve l’azienda dovrebbe debuttare anche all’interno dei confini statunitensi, considerando che ha già aperto una sede in California.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: