fbpx

Subaru presenterà a breve la nuovissima Crosstrek per sfondare in Europa

La nuova generazione della XV, già ridisegnata nel 2017, passa il testimone al nuovo modello  elettrificato e in linea con le attuali aspettative del mercato automobilistico.

Presentata in Giappone pochi giorni fa, la Crosstrek ha specifiche meccaniche che rispecchiano i canoni attualmente presenti nei propulsori. unità endotermiche abbinate a propulsione elettrica. Nel caso specifico di Subaru, il Brand delle Pleiadi riprende il classico boxer (ormai praticamente unico al Mondo)  4 cilindri contrapposti da 2,0 litri con tecnologia mild hybrid,  abbinato ad un propulsore motore elettrico che porta una dote aggiuntiva di 16,7 cavalli Quest’ultimo è stato integrato nella scatola del cambio CVT con simulazione di marce.

la Subaru XV non è mai riuscita ad imporsi nel Vecchio Continente, che comunque non è l’obiettivo di Subaru. Il produttore giapponese realizza infatti la maggior parte del suo fatturato – quasi 180.000 XV – negli Stati Uniti.

Il nuovo modello potrebbe far breccia anche per un look più vicino alle mode del momento. Subaru si è sempre distinta per la sua concretezza e razionalità. Questo modello è più vicino allo stile sobrio che ama la gente pur non rinnegando i propri punti fermi. Robustezza, razionalità estetica, trazione integrale Symmetrical AWD e Motore Boxer. Il frontale più tagliente e aerodinamico, nuovi fari a led davanti e quelli posteriori che ricordano la Outback.  Interni con un moderno sistema  Infotainment con touchscreen da 11,6 pollici posto verticalmente che controlla (ahimè) anche i comandi secondari e il climatizzatore. (così da dover distogliere lo sguardo dalla strada e cercare tra menù e sottomenu). Tanti i  supporti ADAS attivi e passivi, che prevedono anche una serie di telecamere, per il riconoscimento di tutto ciò che accade intorno alla vettura, oltre che assistere in manovra il conducente. Questi elementi, oltre al propulsore – fiore all’occhiello del brand –  mantengono la Crosstrek ai livelli più alti  nel panorama dei Crossover.

Le misure variano, ma di poco. Guadagna qualche centimetro nel complesso a favore di bagagliaio e spazio interno. La dovremo aspettare ancora per un po’ qui in Europa, non prima della metà del 2023.

Il logo Subaru  è formato dalla riproduzione di sei stelle facenti parte della costellazione del Toro. Il nome giapponese del simbolo Subaru  è “Mutsuraboshi”, che significa proprio “sei stelle”.
Gli antichi greci chiamarono il medesimo gruppo di stelle “Pleiadi” che rappresentavano le sette figlie del dio Atlante e la ninfa oceanica Pleione.
Il logo Subaru però, in apparenza, contiene  solo sei stelle mentre la costellazione  ne ha sette. In realtà la stella più grande è l’insieme di due stelle tanto vicine da sembrare una sola.
Ma quel’è il motivo di questa scelta grafica? Le stelle rappresentano le società che fanno parte del gruppo FHI ( sette appunto) di cui Subaru è la parte che si occupa di automobili.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: