Manutenzione Auto in Estate…..Pronta a tutte le temperature

 

 

Prima delle vacanze sarebbe sempre buona regola effettuare un controllo sulla vettura che utilizzeremo per recarci nei luoghi (normalmente lontani) di villeggiatura. L’auto che ci accompagna tutto l’anno negli spostamenti in città si merita un check generale, sia meccanico, che degli accessori che ne compongono l’abitacolo che gli elementi esterni per visibilità.  Un controllo del liquido di raffreddamento, olio motore e livello liquido freni è la cosa più semplice che possiamo fare tutti.

Tutti i motori termici hanno bisogno di un corretto raffreddamento effettuato tramite l’uso del liquido refrigerante, quest’ultimo è infatti un componente importantissimo che va tenuto periodicamente sotto controllo. Motori con raffreddamento ad aria, sono ormai quasi inesistenti. Gli unici che fanno attualmente eccezione, sono quelli elettrici.

Il liquido refrigerante ha la funzione di  intervenire  al fine di evitare danni meccanici agli autoveicoli. Nel caso di un eccessivo innalzamento della temperatura, l’attivazione della ventola e la circolazione del liquido refrigerante raffredda  le parti meccaniche. (Allo stesso modo, se all’esterno la temperatura in inverno, si abbassano sotto  lo “0”, il medesimo  liquido avrà la funzione di antigelo, offrendo un effetto fluidificante ed evitando in questo modo il congelamento dei vari componenti del propulsore.

In estate con l’innalzamento delle temperature il lavoro di quest’ultimo è particolarmente sostenuto. E’ molto importante effettuare i rabocchi (e non solo con acqua). La funzione del liquido refrigerante/Antigelo  è anche di proteggere dagli effetti corrosivi dell’acqua motore e pompa dell’acqua, nonché il radiatore.

Quanto all’olio del motore, prima di ogni “stress” sarebbe preferibile verificare la quantità e la fluidità dell’olio motore della propria vettura. Saper riconoscere (sono diversi anche nell’aspetto quello del diesel, rispetto al benzina) lo stato di un olio (più facile la quantità grazie all’asticella) e del relativo filtro, è cosa da Meccanico. Finché si tratta di un rabbocco per un olio “nuovo” va bene, altrimenti meglio rivolgersi a mani esperte. (cosa utile tenere aggiornato anche il libretto di uso e manutenzione dell’auto, per sapere – ad esempio – quanto tempo è trascorso dall’ultimo cambio completo. Molti meccanici usano apporre l’etichetta in un posto ben visibile dell’auto – cofano o sportello). Comunque ricordarsi di effettuare questo controllo.

La Batteria è un elemento che in estate – d’improvviso, senza alcun avvertimento – crolla e muore. Come se subisse uno shock. Addirittura c’è chi sostiene di dover fare interventi in misura maggiore d’estate, piuttosto che in inverno. Sarà necessario un semplice test e la verifica sullo stato generale del liquido (acqua distillata), per quelle che necessitano di manutenzione. Con l’occasione (se ci si recasse dall’elettrauto) sarebbe il caso di controllare il corretto funzionamento dei segnalatori visivi e la corretto fascio luminoso dei fari. Sempre in tema di visibilità, è consigliabile verificare lo stato dei tergicristalli. Un tempo si mettevano d’estate spazzole usurate e d’inverno quelle nello stato più efficace. Sistema antiquato e sbagliatissimo. Con le nostre “Bombe d’Acqua” e per una sicurezza attiva, non si deve risparmiare sulle spazzole. La visibilità è importantissima, meglio cambiare le spazzole che rischiare un incidente. (ma questo, scontato,  vale un po’ per tutto ciò che è meccanica).

 

Da non sottovalutare mai, così come in inverno, lo stato dei pneumatici, battistrada e pressione gomme (anche la ruota di scorta). Come sempre le gomme sono quanto ci tengono in strada, per tenuta laterale, in accelerazione ma sopratutto in frenata. Gli sbalzi di temperatura possono portare a perdite di pressione. Prima di un viaggio – a freddo – farli sempre controllare tenendo conto anche del diverso carico che si trasporterà.

Sempre in ordine alle ruote, oltre ad ispezionare i cerchi ove sono montati i pneumatici (le buche, dossi e in generale l’usura) devono farne verificare la integrità. Allo stesso modo un controllo veloce ai semiassi e sospensioni e sopratutto ai freni. Sia il liquido (ed eventuali perdite o trasudi) dal circuito, che le pasticche dei freni (loro usura), e per concludere i dischi stessi (presenza di scalini o fenditure anomale).

L’aria Condizionata/Climatizzatore  non si può più considerare un optional. Con le temperature che raggiungono le nostre strade, traffico dei vacanzieri e in generale per mantenere un buon stato psico-fisico è qualcosa al quale non si può rinunciare. Controllare che il gas sia presente (in molti casi fare attenzione a chi si fa far il controllo. Di fatto basta verificare che – acceso il motore – il freddo arrivi in poco tempo). La ricarica non è sempre economica.

Per concludere, consigliere una pulizia interna ed esterna dell’auto (che normalmente si fa a fine vacanza). Solo così però vengono a galla piccoli malfunzionamenti o difetti esterni e interni (tipo un graffio da sistemare prima che si crei la ruggine, una cintura di sicurezza che si arrotola male, una rotaia di un sedile che si muove). Piccole cose che però possono rendere il nostro viaggio più comodo e sicuro.

Mi raccomando sicurezza nel caricare i bagagli  e nei sistemi di fissaggio esterno (portabagagli) e rispetto dei limiti di carico (anche per la visibilità).

Buon Viaggio

 

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: