Peugeot 5008 la via di mezzo, tra Crossover e MPV

La vettura di cui parliamo oggi, per il nome che porta ci fa tornare indietro di qualche anno, quando con una carrozzeria più anonima ma funzionale, con grande versatilità e spazi utili, con i suoi possibili sette posti (parente stretta della fantastica C4 Gran Picasso – ancora in produzione), poteva vantare un gran motore nella versione diesel, confermato anche adesso,  il 1.6 HDI (1561 cc)  da 120 Cv che grazie ad una adeguata potenza vanta anche  ottimi consumi. Un auto poliedrica vicina al concetto dei MPV, ma con una veste inedita davvero piacevole. La 5008 di oggi  è tutta un’altra cosa. Eredita il bellissimo stile – e non solo – della più piccola 3008 (Auto dell’anno 2017). Bella con uno stile comunque molto più elaborato e raffinato, con degli interni di gran pregio e con un’indole nuova, diversa, al passo con le esigenze dei tempi e delle mode delle nuove generazioni L’auto somiglia maggiormente ad un Crossover, pur mantenendo le prerogative di auto a vocazione familiare (7 posti) ed è effettivamente davvero raffinata e ricercata in ogni dettaglio.

Misure: Lunghezza: 464, Larghezza 184, Altezza 165. Passo 284 cm. Altezza da terra 23 cm.

Linea e Volumetria: L’auto ha un frontale molto aggressivo ed elegante con inserti in metallo. Con i suoi 464 cm di lunghezza, questa nuova versione è più lunga di 11 cm rispetto alla serie precedente. Auto con possibilità d’utilizzo poliedrico e modulare per esigenze differenti.  Il bagagliaio raggiunge oggi  780 dm3 in configurazione a cinque posti, e arriva a ben 2150_lt con i sedili posteriori abbassati. Nella situazione che ci siano sette passeggeri rimane comunque uno spazio per due borse (a sfruttamento verticale 210 lt). Il Bagagliaio ha possibilità elevatissime di sfruttamento, sia grazie allo scorrimento dei sedili – 5 posti – mentre, nel caso del  sesto e settimo posto scompaiono annegati nel pavimento. Il piano e piatto e ben utilizzabile. Anche il sedile anteriore può essere sfruttato piegato in avanti.

La Plancia è interamente condivisa con quello della  3008. Di conseguenza, troviamo l’ultima evoluzione della casa “i-Cockpit”, con la sua strumentazione digitale personalizzabile posizionata sia nello schermo digitale fronte-pilota, da 8” ma anche sullo schermo centrale da 12.3”. dei comandi secondari e del sistema Infotainment. C’è il Mirror Screen o con la Connected Navigation 3D

Sotto lo schermo centrale una serie di tasti “a pianoforte” .

Sicurezza attiva:  frenata d’emergenza automatica, avviso di cambio-corsia, Telecamera posteriore, Riconoscimento dei segnali anteriore, sistema di parcheggio assistito, fari a LED, cruise control con frenata automatica nelle versioni con trasmissione EAT6 L’Advanced Advanced Grip Control, per il controllo elettronico della trazione sui diversi fondi, con l’inedita funzione Hill Assist Descent Control (HADC), Active Safety Brake e Distance Alert,  Driver Attention Alert, High Beam Assist, Speed Limit Detection, , Active Blind Corner Assist, Park Assist e Visiopark (180° e 360°).

Motori e Allestimenti:Costruita sulla stessa piattaforma EMP2 come della 308, presenta anche la medesima meccanica, propulsori e trasmissione. La versione di accesso è  la tre cilindri 1.2 PureTech 130 CV , motore piccolo ruvido ma indubbiamente potente. C’è poi il  quattro cilindri 1.6 THP da  165 CV offerto in combinazione al cambio automatico EAT6. Per i diesel, ci sarà molta più scelta: il 1.6 BlueHDi entra sia in configurazione  da  100 e 120 CV, mentre il BlueHDi 2.0 puà essere da 150 o 180 CV (nella sola configurazione GT).

Offerta solo a trazione anteriore anche se entra di diritto tra i Crossover, per quell’identificazione data sopratutto da la luce a terra (ben 23 cm), dalle ruote dalle grandi dimensioni ( dai 18” in su) e da quel cofano e aspetto esteriore che ricordano un fuoristrada – nelle forme più che nelle doti tecniche.  L’aspetto è davvero ben curato e le rifiniture sono una delle armi vincenti di quest’auto.  Tra le tante doti c’è anche la possibilità dei sette posti (opportunità sempre più richiesta). Come i migliori MPV la seconda fila è dotata di sedili singoli a scorrimento e a scomparsa. La terza fila invece è composta da due sedili che si annegano nel piano di carico posteriore. Il posto guida stesso è elevato da terra come piace a chi guida Crossover e MPV.

Tra tutte: a A noi piace la 1.6 HDi in allestimento Allure  con cambio automatico che già offre tutto ciò di cui si necessita. Una dotazione più che completa alla quale aggiungerei solo le gomme M+S  con l’Advanced Grip Control.

Il prezzo non è economicissimo, ma la qualità è elevata e l’allestimento è molto ricco. Buon Viaggio

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: