JAGUAR XE R-Sport 2.0 i4 Turbo Diesel 180 CV – Prova su strada

pizap.com14341914722461Aggressività ed Eleganza

Il giorno della  presentazione a Roma non era stata la linea seppur bella,  la cosa che maggiormente mi aveva colpito. L’auto è davvero raffinata, con proporzioni inusuali per il segmento al quale appartiene. Ciò che balza evidente all’occhio e l’idea che l’auto riesce a trasmettere, di stabilità e tenuta, sono esaltati dalla linea bassa, cofano spiovente e dalle proporzioni della zona dei passaruota anteriori. A farci caso attentamente, praticamente, non c’è spazio tra la parte superiore  della gomma e il cofano.  A me tale impostazione da l’idea una vettura piantata a terra come poche. Le volumetrie, l’altezza e l’insieme proposto sembrano essere elementi di un grande equilibrio dinamico sull’asfalto, sul misto.

Oggi cercheremo, seppure con una breve prova su strada di dar conferma a tali sensazioni o scoprirne delle nuove…

Tornando alla linea, la parentela con la XF è evidente, anche se poi nel dettaglio appare tutto differente.

Le forme sono più distese ed è presente  uno slancio e un’indole che esaltano, grazie anche al  telaio innovativo in alluminio, e  motori Ingenium, tutti made in Jaguar un vocazione nuova per un marchio che  ci aveva abituato a concetti tradizionali.

Innovativa, aggressiva ed  elegante:  per meccanica e propulsori, (quattro cilindri trasversali e trazione posteriore), per il telaio  (in alluminio) e le sospensioni (che si presentano con la denominazione “Integral Link” al posteriore e a “Doppio quadrilatero” all’anteriore). Tale connubio di elementi è determinante per offrire una maggiore rigidità e migliore risposta di tutto l’ insieme, che si traduce in una grande maneggevolezza e tenuta di strada.  Lo sterzo, a chiusura dell’analisi, grazie al servosterzo elettronico riesce a sfruttare al meglio tali architetture  riuscendo a muoversi e inserendosi con grande margini di sicurezza, in angolature inimmaginabili, a una velocità inaspettata, pur mantenendo un ottimo appoggio e al contempo  grande   confort.

10958929_10206309924814607_2837953060764350853_n

Nel Parcheggio della Concessionaria Autostar Flaminia Spa, di via Salaria 1282, troviamo ad aspettarci una fiammante versione  2.0 i4  R-Sport  da 180 Cv.

I pochi sapienti ritocchi esclusivamente estetici  hanno saputo infondere nella vettura un’aria davvero differente, da auto elegante a berlina sportiva. Il piccolo spoiler sul bagagliaio, minigonne, e Cerchi da 18 “star” con pneumatici super ribassati da 225/40 R18 danno ancor più risalto ad un’indole votata “alla pista”. Non mi stupirei di rivedere a breve tale modello nelle competizioni Turismo a battagliare non solo sul mercato Commerciale con Audi, Bmw, Mercedes e …. a breve Alfa Romeo.

Saliti a bordo ci accoglie una plancia davvero bella, semplice e ricercata al contempo. La palpebra superiore che incastona le bocchette d’areazione laterali, corre lungo la parte superiore e si va a congiungere con gli sportelli. Un gioco di forme davvero elegante e avvolgente. Il cruscotto raccoglie tutti gli strumenti tradizionalmente presenti, ma con una veste grafica moderna e molto hi-tech. Stesso dicasi per l’ormai consueto display  centrale che riporta le informazioni più importanti e può mutare i dati riportati con la pressione di un pulsante. Tutto è semplice e ben visibile. Alcuni comandi hanno pulsanti un po’ piccoli, ma sicuramente è questione d’abitudine. Purtroppo non abbiamo avuto modo di abituarci troppo. Abbiamo potuto percorrere un giro piuttosto breve, ma ciò che ne è scaturito è: Stabilità impressionante, ma morbida, sempre, anche in configurazione “S” sport. La rigidità si sente solo sullo sterzo e le cambiate diventano più veloci e corte. L’auto ha un’ottima tenuta, i cambi di corsia repentini lasciano inalterata la stabilità. La spinta dal posteriore non si avverte se non come se si trattasse quasi di una trazione integrale (le masse / pesi sono distribuiti in maniera ottimale, così come le sospensioni lavorano ottimamente) si avverte una spinta omogenea e costante.

Una menzione speciale la merita la trasmissione. Il cambio è veloce, silenzioso, continuo. In modalità automatica è inavvertibile, in modalità manuale (con paddles) è divertente e “infinito”… sono ben otto le marce. In modalità sport, va su di giri molto più velocemente. L’auto cambia e diventa più rigida e le marce sono più veloci. diciamo che diventa moderatamente più nervosa, ma tale natura nasconde sempre un grande confort.

pizap.com14341920019951

A tal proposito, la nostra versione aveva dei sedili in pelle con impuntature a vista, morbidi ma dal grande sostegno. Davvero molto comodi e ben fatti. Anche la rifinitura degli sportelli non lascia margine a critiche. La personalità è evidente e anche la cura del dettaglio, per questa entry level della casa inglese. Entry level che stando seduti al posto guida non è davvero percettibile. Giusto il motore, che spinge e va alla grande, lascia trapelare un sound inusuale per la casa del giaguaro. Certo un sei cilindri a V benzina,  sotto tale cofano da tutta un’altra sensazione . Esiste, non l’abbiamo provata, ma è il vero mostro della sere XE: La 3.0 Supercharged Benzina 340 CV. All’interno, abbiamo potuto assistere al cambio della colorazione della grafica della strumentazione che passa da azzurro a rosso, appena impostata la modalità sport… in piccolo vezzo. Gli interni non lasciano spazio a critiche, finché si sta davanti. Dietro tutto diventa angusto fino a che non si “cala” scivolando sui fianchi porta (in pelle, come prolunga dei sedili). Spazio gambe limitato e spazio laterale sufficiente per due. Salire e scendere poi, non è proprio agevole e bisogna stare attenti a non sbattere con la testa. Ancora una volta la vocazione sportiva dell’auto è avvertibile. Il Bagagliaio è adeguato alla vettura. C’è un Kit di riparazione gomme e la batteria anche si trova nella zona posteriore. All’apertura del bagagliaio sono evidenti le rifiniture  per la parte esterna anche al fine di una migliore insonorizzazione nel complesso e per ridurre ogni sorta di vibrazione. Un po meno  eleganti le rifiniture del bagagliaio che lasciano intravvedere la struttura d’alluminio.

pizap.com14341917865781

Tornando alla nostra prova devo dire che l’auto si lascia guidare docile e in piena sicurezza. Il 2.0 Turbodiesel è un’unità davvero fantastica e i consumi sono  bassi. Sterzo e freni sono efficaci e precisi. La modularità dei secondi è molto efficiente e il comando morbido, ma gli spazi sono molto ridotti.

L’abbiamo lasciata a malincuore, l’avrei voluta provare su strade un po’ più impegnative, sempre che – come spero – un giorno non si possa provare in pista.

Tutte le XE  hanno dotazioni innovative, attive nel campo della sicurezza:

C’è ad esempio , l”All Surface Progress Control (ASPC)” che provvede al controllo di trazione su fondi scivolosi e a bassa aderenza, il “Torque Vectoring by Braking” che  agendo direttamente sulle ruote, massimizzando il controllo per la migliore percorrenza delle curve. Non ho parlato del sistema Infotainment semplicemente perchè non l’ho usato. Ho notato però che è lo stesso in uso sulla Discovery- Land Rover, semplicissimo ed intuitivo. Ottima invece, la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio.

Tutte le XE sono Euro 6 e hanno delle emissioni di CO2, se confrontate alla cilindrata , davvero molto basse

 

Scheda Tecnica:

Lunghezza:467 cm

Larghezza:185 cm

Altezza:142 cm

Passo: 283 cm

Peso in ordine di marcia: 1565 Kg

Motore e cilindrata: 1999 – 180 CV

Bagagliaio 455 lt

Trazione: Posteriore

 

Dotazione di serie modello in prova:

Abs
airbag a tendina anteriori e posteriori
airbag frontali e laterali, guida e passeggero
alzavetro elettrici anteriori e posteriori con funzione “one-touch” e anti schiacciamento
attacchi Isofix
Autonomus Emergency Braking (AEB) con videocamera frontale
bloccaggio indipendente delle portiere anteriori
bracciolo anteriore con vano portaoggetti
bracciolo posteriore con 2 portabichieri
cambio automatico a 8 rapporti con ASPC

cerchi in lega Star da 18″ a 5 razze
chiusura centralizzata
climatizzatore automatico bizona
comandi al volante della radio
computer di bordo
connessione per iPOD/mp3 nel bracciolo centrale
console centrale con riflessi cromati
controllo dinamico stabilità e trazione “Trac DSC”
cornici dei finestrini laterali Gloss Black
cristalli termostatici per tutta l’auto
dispositivi di ritenuta bagagli
Emergency Bracke Assist (EBA)
fari ad accensione e spegnimento automatici
fendinebbia anteriori
freno di stazionamento elettronico EPB
illuminazione del vano portaoggetti
illuminazione interna configurabile
impianto audio Jaguar da 180 W con 6 altoparlanti, lettore cd/dvd radio/mp3 con porta Usb, Presa Aux/iPod e schermo da 8″
InControl™ Protect
indicatore stato d’usura delle pastiglie dei freni
indicatori di svolta con funzione sorpasso (3 flash)
inserti in alluminio spazzolato
intelligent Stop/Start
Jaguar Drive Control (modalità ECO, Dynamic, Winter e Normal)
kit riparazione pneumatici “Jaguar Tyre Repaire System”
Lane Departure Warning (avviso cambio di corsia)
lunotto riscaldabile temporizzato

navigatore satellitare con comandi vocali
paraurti anteriore e posteriore in style “R”
partenza assistita in salita (Hill Start Assist)
poggiatesta anteriori con prevenzione del colpo di frusta
poggiatesta posteriori
portabicchieri anteriori x 2
prese d’aria laterali con finitura cromata
regolazione manuale dei sedili (8 x 8) e reclinabili elettricamente
retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili
riscaldatore supplementare PTC
sedili sport Luxtec (Leatherette) a trama tecnica con cuciture a contrasto
sedili sportivi
sensore nebbia
servosterzo elettrico (EPAS) ad assistenza variabile
sistema bluetooth
sistema di controllo pressione pneumatici
sistema di rilevamento impatto pedoni
soglie battitacco con logo “Jaguar” in acciaio
sospensioni sportive
spoiler posteriore
tappetini anteriori e posteriori in moquette
Torque Vectoring by Braking (TVBB) – distribuzione della coppia in frenata
touchscreen capacitivo da 8″
vano portaoggetti richiudibile

vernice metallizzata
volante multifunzionale Sport in pelle pieno fiore con badge R-Sport e finiture Nobii

 

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: