AUDI SQ8-TDI il Diesel più potente (e pulito) mai prodotto

L’Audi SQ8-tdi può essere considerata come (Per la Lamborghini Ursus e Porsche Cayenne) un Suv Supersportivo, ma con una caratteristica peculiare l’architettura  e l’alimentazione del propulsore.

Esteticamente i tratti  caratteristici  della vettura elementi esterni sono accentuati in modo specifico e sottolineano lo status speciale del modello di punta: linee sportive e spigolose per il primo SUV coupé della casa tedesca. Deriva dallo stesso pianale dell’Audi Q7, ma è sostanzialmente un’auto diversa. Nel frontale troviamo i fari LED  con  tecnologia HD matrix (opz),  una calandra single frame ottagonale ad effetto tridimensionale, così come anche il paraurti – imponente, sportivo e allo stesso tempo molto lavorato.  L’andamento del tetto e padiglione è in stile coupé,  e i fari orizzontali  creano un insieme di sicuro effetto. Ci sono grandi prese d’aria e al posteriore, un sistema di scarichi doppi dedicato. I passaruota più pronunciati ospitano ruote da 21 pollici. (opz. 22 pollici).

Le misure: la Q8 ha una lunghezza di 4,99 metri (5,05 metri per la Q7), mentre la larghezza è di 2 metri (1,97 metri la Q7) e l’altezza di 1,71 metri (1,74 metri la Q7), il bagagliaio ha una capacità di 605 litri, incrementabile a 1.755 litri

La SQ8-tdi  può essere considerata la Top di Gamma  dei SUV, con la serie “Q”. Grazie al motore diesel a otto cilindri biturbo, la grande coupé SUV è una vettura Unica nel suo settore. Offre prestazioni nettamente superiori con un  elevato livello di efficienza. Tali margini sono raggiunti anche grazie al lavoro combinato delle tecnologie presenti sull’auto: le sospensioni attive, il differenziale autobloccante, la barra stabilizzatrice, lo sterzo integrale per i due assi. C’è presente anche l’uLtima generazione di guida assistita.

Potenza ed efficienza: 4.0 TDI con compressore

Il biturbo V8 dell’ Audi SQ8-tdi è il motore diesel più potente sul mercato europeo. Combina  potenza ed economia in un intero pacchetto di soluzioni high-tech. Il motore fornisce 320 kW (435 CV) e sviluppa una coppia di 900 Nm   tra 1.250 e 3.250 giri / min. Questo consente al 4.0 TDI di far accelerare il coupé SUV come un’auto sportiva: i 100 km / h  in 4,8 secondi e SQ8-tdi raggiunge la velocità autolimitata di  250 km / h. La trasmissione  è affidata ad un cambio Tiptronic a 8 rapportie la trazione è ovviamente integrale permanente.

Un compressore elettrico (EPC) integra il lavoro dei due turbocompressori all’avvio e durante l’accelerazione a basso regime del motore, consentendo al V8 TDI di grazie un sistema elettrico a 48 volt, di essere costante nell’erogazione sin da subito – senza alcun vuoto. Una progressione che vede nel sistema ibrido (MHEV) la sua applicazione migliore. Nelle decelerazioni poi, l’alternatore provvede alla ricarica delle batterie al Litio.

La tecnologia MHEV riduce il consumo fino a 0,5 litri  per 100 chilometri. Nel ciclo WLTP, il grande coupé SUV consuma in media 7,8 litri, che corrisponde a 205 a 204 grammi di CO 2  per chilometro – a seconda  anche, del set di pneumatici utilizzato. Se il consumo, per chi compra una tale vettura è un problema accessorio, l’inquinamento e il rispetto dei parametri, anche in una vettura di tale cilindrata è garantita (anche grazie all’impiego del propulsore ibrido).

 

Le sospensioni della SQ8-tdi  prevedono di primo equipaggiamento un sistema di gestione dinamica “audi drive select” con smorzamento adattivo grazie alle sospensioni pneumatiche. Le oscillazioni variano fino a 90 mm, permettendo così di guidare il veicolo ad una diversa altezza, nei diversi tipi di terreno.

La SQ8-tdi monta un differenziale sportivo, per le diverse dinamiche del veicolo, per trazione e stabilità. Quando il veicolo è in curva ad alta velocità, il differenziale sportivo distribuisce attivamente la coppia motrice tra le ruote posteriori, grazie al differenziale centrale autobloccante  e alla trazione integrale. Lo sterzo  attivo sulle quattro ruote è disponibile come alternativa allo sterzo  standard. A bassa velocità, ruota le ruote posteriori girano, nella direzione opposta a quella delle ruote anteriori per aumentare l’agilità. A partire da una velocità di ca. 60 km / h , ruotano leggermente nella stessa direzione per migliorare la stabilità. Anche il sistema di stabilità assistito avviene attraverso un sistema elettromeccanico che agisce in maniera autonoma in ciascun asse, riduce le vibrazioni  attraverso una compensazione attivata da un motore elettrico sia all’anteriore, come al posteriore. Il lavoro cambia su strada, rispetto ai terreni a bassa aderenza. In ogni caso il rollio viene ridotto.

Gli interni Com’è tipico per un modello S, prevede  sedili con  colori scuri, sportivi e moderni, decorati con cuciture a rilievo e a contrasto. Su richiesta, possono essere montati quelli “S plus” con poggiatesta integrati e sponde laterali rialzate, che possono essere dotati di climatizzazione e funzioni di massaggio. In plancia sono presenti ben  tre display principali: quello da 12,3 pollici per gli strumenti principali, quello da 10,1 pollici per il sistema di infotainment e uno da 8,6 pollici per il climatizzatore e le funzioni di comfort. L’head-up display, le luci ambientali sonoriconfigurabili e personalizzabili. L’impianto Hi Fi è un  Bang & Olufsen.

Sul fronte della sicurezza ci sono: Adaptive Cruise Control, l’efficiency assistant, il sistema di assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio di corsia, la segnalazione d’avvicinamento al cordolo dei marciapiedi e le telecamere perimetrali a 360°. Come standard, il trasferimento dei dati nell’SQ8-tdi  avviene tramite lo standard LTE Advanced, che fa parte del sistema di navigazione MMI plus insieme all’hotspot Wi-Fi e ai servizi di connessione “audi” . La funzione di pianificazione del percorso offre molte funzioni intelligenti. Ad esempio, riconosce le preferenze del guidatore in base ai precedenti viaggi e può quindi dare suggerimenti intelligenti. La funzione di navigazione è migliorata dai servizi “Car-to-X” come il segnale stradale e le informazioni sui pericoli. Un sistema di connessione “audi Cloud” permette di implementare in tempo reale i dati relativi alla navigazione, al traffico, incidenti e tutte le informazioni utili al percorso.  Tante ancora le informazioni di cui parlare, ma ci torneremo, magari con una prova su strada.

A presto

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: