Ancora Golf. La TCR una vera auto racing

TCR1

La prima versione sportiva della Golf fu la  GTI. Oggi a distanza di quarant’anni c’è un’ulteriore versione di questa intramontabile berlina. La “racing clienti, la TCR”, che porta comunque la sigla identificativa delle più sportive delle auto tedesche.

La Golf che parteciperà al campionato TCR ha subito destato grande interesse e già a metà gennaio tutti gli esemplari destinati al programma corse clienti 2016 erano stati acquistati dai team. Le Golf GTI TCR – in tutto sono 20 gli esemplari realizzati dalla Volkswagen Motorsposrt – possono correre in un totale di ben 16 campionati nazionali e internazionali riservati a vetture touring TCR. Le vetture saranno consegnate alle scuderie a partire dall’11 marzo.

Il debutto in pista è previsto il 14 marzo sul circuito di Valencia per una sessione di test.

golfLook racing: la Golf GTI TCR, ha in se un vero e proprio DNA racing: cerchi da competizione da 18 pollici, un telaio allargato di ben 40 cm rispetto alla Golf di serie. Spicca poi uno splitter anteriore con funzioni aerodinamiche e l’alettone posteriore in carbonio. Sono presenti anche e numerose le  dotazioni per la massima sicurezza per il pilota, conformemente alle disposizioni FIA:  sedile sportivo con protezioni per la testa, cellula e serbatoio di sicurezza.

Quattro cilindri in linea,  cambio sequenziale con paddles al volante.  Il motore 2.0 turbo a iniezione diretta deriva da quello della Golf R. La versione da competizione eroga una potenza di 330 CV e una coppia pari a 410 Nm. La piattaforma sulla quale è stata sviluppata è sempre la  MQB, che permette molti sviluppi  anche quando si tratta di auto da corsa, riducendo i costi di assemblaggio e di gestione della vettura in versione touring.

Calendario 2016 – TCR International Series 01/04–03/04/2016 Bahrain* 22/04–24/04/2016 Portogallo (Estoril) 06/05–08/05/2016 Belgio (Spa-Francorchamps) 20/05–22/05/2016 Italia (Monza) 03/06–05/06/2016 Austria (Salisburgo) 17/06–19/06/2016 Germania (Oschersleben) 01/07–03/07/2016 Russia (Sochi) 26/08–28/08/2016 Thailandia (Buriram) 16/09–18/09/2016 Singapore* 30/09–02/10/2016 Malesia (Sepang)* 18/11–20/11/2016 Macao * in concomitanza con la Formula 1

Scheda Tecnica:

motore 4 cilindri in linea con turbocompressore Cilindrata 1.984 cm3

Potenza 330 CV (243 kW) a 6.200 giri/min Coppia 410 Nm a 2.500 giri/min

Alesaggio / Corsa 82,5 mm / 92,8 mm

Centralina del motore Continental SIMOS

Trasmissione Cambio sequenziale da competizione a 6 rapporti, paddle al volante

Frizione multidisco sinterizzata

Trazione anteriore con differenziale a dischi multipli

Telaio Asse anteriore sospensioni McPherson; telaio ad altezza, passo e inclinazione regolabili;

barra antirollio regolabile su tre livelli Asse posteriore assale Multilink, telaio ad altezza, passo e inclinazione regolabili; barra antirollio regolabile su tre livelli Sterzo sterzo a cremagliera elettromeccanico con software e hardware adattato

Impianto frenante freni a disco autoventilanti (Ø 362 mm anteriori; Ø 310 mm posteriori), pinze freni in alluminio (sei pistoncini sulle ruote anteriori e due su quelle posteriori)

Ruote/pneumatici 10 x 18 pollici; 270/65×18 Michelin

Telaio/carrozzeria Design scocca di serie in acciaio, rinforzata (secondo regolamento FIA) Dimensioni Lungh./largh./altezza 4.365/1.960/1.195 Passo 2.665 mm Peso minimo 1.280 kg (incluso conducente)

Prestazioni Accelerazione 0-100 km/h in circa 5,2 secondi Velocità massima 230 km/h

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: