Netflix: Boris torna sulla piattaforma

boris

10 anni dopo la messa in onda della prima puntata Boris torna sul grande palcoscenico. Infatti, da diversi anni Netflix aveva deciso di non rinnovare i diritti per renderla disponibile sulla propria piattaforma. Una scelta comprensibile visto il tempo trascorso.

Peccato per noi appassionati dell’universo “borisiano”, costretti troppo spesso a rifugiarci in siti di streaming. Una soluzione sicuramente scorretta e che soprattutto non ci dà modo di sostenere i creator che amiamo. A trarne profitto è solamente chi aggira la legge in materia di diritto d’autore.

Va aggiunto anche che spesso su questi siti, proprio per eludere le norme sul copyright, la qualità è bassissima. Una scelta intenzionale che serve principalmente a confondere i software che controllano la diffusione illegali di film piratati.

Grazie al cielo, però, Netflix, che in questo momento sta attraversando un momento particolarmente felice per via della moltitudine di persone rinchiuse in casa per evitare il diffondersi eccessivo del Coronavirus, ha fatto un enorme regalo agli appassionati.

Boris dalla mattina del primo maggio, data simbolica, essendo una serie incentrata moltissimo sui conflitti sul posto di lavoro e sul precariato, è di nuovo disponibile sulla piattaforma streaming a pagamento.

Ora anche i pochi rimasti senza Netflix dovranno decidere diversamente. Anche e soprattutto per tagliare le gambe ai siti di film pirati che giocando sporcano mettono in seria difficoltà l’industria cinematografica e televisiva.

Un piccolo sforzo che può non solo aiutare la produzione di Boris (che da anni, come si sa, temporeggia anche per motivi economici sulla realizzazione di una quarta stagione o di un sequel del film) ma ci fa godere la serie che amiamo con una qualità migliore.

Le sfuriate di Renè Ferretti, l’inesperienza di Alessandro, i metodi dittatoriali di Arianna e la tossicodipendenza di Duccio oltre che ovviamente le “cinquine” di Arturo Biascica sono finalmente tornate disponibili ad un prezzo onesto (considerando anche l’estensione del catalogo di Netflix).

Che queste siano o meno le ultime settimane di quarantena e di distanziamento sociale, Boris e Netflix ci aiuteranno a passarle in maniera più serena, divertita e sorridente.

Link: Netflix

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: