Zig Zag: parte da Roma il nuovo servizio di scooter sharing tutto italiano

Zig_Zag_Scooter_Sharing

Se in molti altri paesi del mondo la mobilità sostenibile si è diffusa a macchia d’olio già da molto tempo, anche in Italia servizi privati che consentono di noleggiare auto o altri mezzi di trasporto, da qualche anno a questa parte, continuano ad ottenere successi sempre più interessanti, convincendo sempre più spesso centinaia di migliaia di italiani a lasciare a casa l’auto per muoversi in maniera più comoda noleggiando un veicolo privato.

Esistono già realtà come Car2Go, ENI Enjoy, Uber e altri servizi che offrono questa possibilità, ma è di questi giorni la presentazione di una nuova realtà, tutta italiana, che punta tutto sulla mobilità sostenibile partendo dalla città di Roma. Si tratta di Zig Zag, ed è un nuovo servizio di scooter sharing che promette di crescere espandendosi anche in altre importanti città italiane nel prossimo futuro.

Questo nuovo progetto arriva  da due giovani italiani, Diego Rocca ed Emanuele Grazioli, che durante un periodo di studio in Spagna, poco più di 1 anno fa, hanno deciso di sviluppare una  nuova idea legata alla mobilità sostenibile che riuscisse ad incontrare le esigenze di tutte quelle persone che ogni anno sprecano, loro malgrado, decine di ore della loro vita bloccati nel traffico caotico delle città.

E’ nata così Zig Zag, start-up che si basa su un nuovo servizio di scooter sharing che parte proprio dalla Capitale d’Italia e sarà accessibile attraverso una semplice applicazione mobile disponibile per Android e iOS. Zig Zag offre a Roma già la possibilità di muoversi prenotando uno dei 200 Yamaha Tricity 125, uno speciale scooter a tre ruote che semplifica gli spostamenti assicurando un’ottima stabilità anche su strade difficili. L’obiettivo, tuttavia, è quello di offrire almeno 450 scooter a Roma entro i prossimi mesi, e nel caso in cui dovesse ottenere il successo sperato, arrivare a coprire anche altre importanti città italiane come Milano, Torino e Firenze e magari anche d’Europa.

Il funzionamento di Zig Zag è semplice e immediato. Attraverso l’app mobile, gli utenti possono controllare la posizione della flotta di scooter disponibili in città. Identificato quello più vicino alla propria posizione è necessario prenotarlo e raggiungerlo entro 30 minuti. A questo punto è necessario premere l’apposito pulsante rosso presente sullo sterzo, inserire i codice PIN personale per sbloccare la sella, indossare il casco e sottocasco igienico e il gioco è fatto. Quando il noleggio sarà terminato, l’importo del viaggio sarà addebitato direttamente sulla carta di credito associata.

Le tariffe variano in base alle esigenze degli utenti. Si pagheranno €0.29 al minuto, €14,90 all’ora e €59 al giorno. Per utilizzare lo scooter è necessario essere in possesso di una patente A o B in corso di validità, ma sono valide anche le patenti rilasciate in Belgio, Austria, Francia, Germania, USA, Regno Unito, Svizzera, Spagna, Paesi Bassi, Russia e Portogallo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: