Suicidio in diretta su Periscope. Così i social network segnano la vita e la morte

suicidio_diretta

Sui social network possiamo condividere ogni attimo della nostra vita, con foto, informazioni in tempo reale, emozioni ribatte al tempo, attimi sigillati sul video. Si vuole mettere in piazza tutto, chi più e chi meno. Quello che è avvenuto in Francia va oltre il normale utilizzo di questi nuovi sistemi di comunicazione. Lei, 19 anni, aveva premeditato tutto. Aveva avvisato i suoi followers di collegarsi per vedere quello che avrebbe fatto, qualcosa di particolare e in diretta. Si è poi gettata sotto il treno una delle linee (Rer C) delle ferrovie regionali che collegano Parigi alla sua periferia, filmandosi sotto gli occhi dei suoi amici social che la seguivano dai propri device, increduli.

Una vicenda che ha messo sotto choc l’intera Francia e che ha fatto aprire ora una inchiesta da parte della procura di Evry, nella regione di Parigi.

Prima di togliersi la vita, sempre filmandosi, ha voluto spiegare le motivazioni del suo gesto prossimo, raccontando di una violenza sessuale che aveva subito. Lo ha fatto lì, a pochi metri dai binari che l’avrebbero accolta a breve nello schianto con il treno. Secondo una Radio francese avrebbe anche dichiarato il nome del suo aggressore prima di gettarsi all’improvviso sotto il treno. Molti followers si sono accorti che il luogo ripreso era la stazione di Egly ma non sono riusciti a far nulla in quel breve lasso di tempo che ha portato via una vita umana.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: