Il primo SMS spedito 25 anni fa

L’arrivo sul mercato del primo telefono cellulare ha cambiato per sempre il modo in cui le persone comunicano, permettendo a chiunque di comunicare anche in mobilità, e in tal senso gli smartphone sono risultati una ulteriore evoluzione della comunicazione mobile, offrendo molte altre funzioni oltre alle semplici chiamate. Tra le innovazioni più importanti nella comunicazione da dispositivi mobili hanno avuto senza dubbio gli SMS, i celebri messaggi di testo scambiati attraverso cellulare.

Questi hanno letteralmente rivoluzionato il modo in cui milioni di persone comunicavano attraverso i cellulari, prima dell’avvento delle attuali piattaforme di messaggistica. Ed è proprio in questi giorni che si celebra un importante anniversario. Sono trascorsi 25 anni da quando è stato inviato il primo SMS, aprendo ufficialmente la strada a quella che in breve tempo si sarebbe trasformata in una vera e propria rivoluzione tecnologica.

Era il 3 dicembre 1992 quando un giovane ingegnere della Vodafone, Neil Papworth ha inviato quello che a tutti gli effetti può essere considerato il primo SMS. Si trattava di un messaggio di testo con scritto “Merry Christmas” inviato dal Personal Computer al cellulare di un collega. L’idea iniziale era quella di creare un nuovo servizio di cercapersone, ma nessuno si sarebbe aspettato i numeri che questo nuovo servizio avrebbe registrato nel giro di pochi anni.

E’ stato tuttavia nel 1993 che è arrivato il primo SMS scambiato tra due telefoni cellulari, grazie all’esperimento di uno stagista di Nokia, Riku Pihkonen. A quel punto il successo di questo nuovo sistema di comunicazione è andato crescendo anno dopo anno, e con l’avvento sempre più consistente dei cellulari alla fine degli anni ’90 aveva già registrato numeri impressionanti. E’ stato nel 2007, tuttavia, che il numero di SMS inviati ogni mese ha superato quello delle telefonate. Ad oggi si stima che gli sms siano riusciti a generare introiti superiori ai 100 miliardi di dollari a livello globale.

Nonostante gli SMS vengano ancora utilizzati da milioni di persone, il numero di quelli inviati ogni anno è diminuito in maniera consistente, complice l’avvento degli smartphone e la nascita delle ormai celebri piattaforme di messaggistica istantanea che sfruttano le reti internet per restare in contatto in tempo reale con altre persone, senza spendere niente.

Nonostante il declino degli SMS negli ultimi anni, quello che appare chiaro è l’enorme successo che i messaggi digitali continuano ad avere a livello globale. Tra sms e messaggistica istantanea, una indagine commissionata di recente da Facebook ha rivelato che ogni giorno il 91% degli adolescenti e l’80% degli adulti si scambiano messaggi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: