La bellezza fa ripartire Roma

Roma riparte con la bellezza! Quella bellezza che abbiamo ammirato anche dai video, dalle immagini in Tv e sui social, immagini che scorrevano lente come il ritmo intorno a noi di qualche settimana fa, sembra già un ricordo lontano tanta è la voglia di ricominciare.

E ricominciare è anche la volontà di tanti hotel della capitale, che si sono visti immobili e congelati per l’assenza dei numerosi turisti che affollano le strade di Roma in tutto l’anno. Un turismo che, secondo dati Istat di fine 2019, vedeva la capitale come la principale destinazione con circa 29 milioni di presenze (6,8% del totale nazionale; 4,1% della clientela nazionale e 9,4% di quella estera).
Ma la bellezza non può essere parcheggiata in un angolo in attesa di essere riscoperta, va mostrata al meglio, sia ai turisti che ai romani, volenterosi di godersi la città in modo sostenibile e forse guardarla con occhi nuovi e riscoprirla più bella che mai.
Gli eleganti hotel del centro propongono la loro vitale ripresa con novità e aperture straordinarie di terrazze che lasciano viaggiare lo sguardo lontano per ammirare una nuova luce.

Hotel Vìlon – Pura vida!
Il delizioso boutique hotel in via dell’Arancio 69 sotto l’attenta direzione di Giorgia Tozzi, riapre con brio per accogliere non solo i suoi ospiti, ma anche gli amanti degli aperitivi nei salotti segreti, pronti ad essere scoperti. La bar lady Magdalena Rodriguez dal suo elegante bancone miscelerà ogni giovedì dalle 18 gli ingredienti per un appuntamento speciale dai sentori di rum, gin, tequila, ogni settimana una proposta differente per andare verso una fantastica estate.Una carta con 18 cocktails che includono dai classici dimenticati riproposti, come l’Hemingway Daiquiri per esempio o l’Hanky Panky o l’Old Pal, alle molte ricette vintage e i Signature Vilòn: Lady Bird, Luxurious Spritz, Via dell’Arancio. Ottobrata Romana è tra i più amati, dove è il Blue Curacao a ricordare quei grandiosi pezzi di cielo romano appena fuori di lì.
Ad accompagnare i drink, per l’aperitivo dalla cucina arrivano finger ogni volta diversi a scelta dello Chef Gabriele Muro.
Ed è proprio lo chef che propone i suoi piatti del ristorante Adelaide in chiave nuova e intima, gli ospiti potranno degustare le sue specialità in uno spazio interno-esterno, un patio fiorito di felci e filodendri che di sera s’illumina di candele, per cenare sotto grandi ombrelloni o rilassarsi su comodi divanetti . Degli open air molto speciali.
Non solo giardino, ma cene private anche su terrazze esclusive come la terrazza della Suite Borghese e la terrazza della Suite Melangolo, suite iconiche al secondo piano. Ci si accomoda tra rampicanti di gelsomini profumati e bouganville proprio dirimpettai di quella splendida facciata cinquecentesca dell’interno di Palazzo Borghese, e si gode di una vista privilegiata sul giardino segreto del palazzo tra fontane zampillanti, mascheroni rinascimentali e uno splendido gruppo scultoreo da ammirare a distanza ravvicinata.
Spettacolare il terrazzo sul Roof, l’ideale per uscire a riveder le stelle e cenare in quota, laddove la vista spazia fino al Tevere, i tetti si inseguono e il cielo di Roma è un’emozione assoluta.
Si tratta del terrazzo Il Nido, una porzione di bellezza da riservare per un tavolo da due o da quattro, illuminato solo da candele e quella luce caduta dal cielo nelle notti di luna piena. Qui il silenzio è assoluto, Roma sembra ancora più onirica da quassù, del tutto inedita e sommessa, per quanto segretamente sontuosa.
Cena degustazione esclusivamente su prenotazione Terrazze: Suite Borghese, Suite Melangolo e sul roof Il Nido € 250 a coppia (menu degustazione, vino esclusi) .

Adelaide e In Salotto Ristorante & Bar all’interno del

VILÒN Luxury Hotel Via dell’Arancio 69

 00186 Roma


tel. 06/878187
www.hotelvilon.com
lunedì- sabato ore 12.00 – 14.30 e 19.00 – 22.30

su prenotazione 
domenica chiuso

Andrea Antonini e Roberto Wirth

Hotel Hassler – Imàgo Ristorante
Uno degli hotel più conosciuti a Roma apre per la prima volta il terrazzo panoramico al 7 piano e ad annunciarlo è Roberto Wirth, proprietario e general manager dell’Hassler, una novità per una ripartenza di stile, che vedrà gli ospiti in un ambiente unico ed esclusivo con solo 6 tavoli per un suggestivo aperitivo al tramonto o per cenare all’aperto e degustare i piatti che si sono conquistati una stella Michelin e che vede ora all’opera il talentuoso e giovane chef romano Andrea Antonini.
Un nuovo menù che dà spazio alle cotture espresse, ad una cucina che guarda il futuro, ma sempre con attenzione ai sapori della tradizione italiana e che ha visto premiare la creatività di piatti come la Triglia con panzanella e limone, dal carattere e sapore tutto italiano. Si potranno gustare i piatti iconici di Imàgo come la Capasanta all’italiana e il Pollo con peperoni in raviolo e il Piccione e camomilla 2.0
Il giovane chef si è arricchito di prestigiose esperienze all’estero tra i fornelli di Quique Da Costa e El Celler de Can Roca, per poi tornare a Roma e alla guida della sua brigata da Imàgo dove esprime la sua filosofia di cucina fatta di cotture brevi e vivaci tra padelle e casseruole: “La mia cucina è concepita per esprimere puro piacere: un piacere forte, sorprendente, equilibrato ma anche terribilmente spinto verso sapori affilati e dalla grande personalità. È una visione originale e potente, con cui spero di colpire al cuore i nostri ospiti: si innamoreranno ancora una volta dei piatti di Imàgo!Il cliente che viene all’Imàgo arriva da tutto il mondo, osserva la bellezza di Roma e vuole mangiare l’Italia, vuole la pasta, vuole le nostre cotture, vuole il crudo. La mia filosofia culinaria è quella classica del Belpaese. La tecnica non ci manca, lo dimostrano il percorso fatto da me e dalla mia brigata, tornato ai gesti della cucina italiana, togliendo il sottovuoto, il roner, le basse temperature – ma resto italiano. Preferisco usare le padelle e lavorare una materia prima eccellente che reperisco facendo un grande lavoro di ricerca tra i piccoli produttori. Con Roberto Wirth ci siamo trovati subito in accordo: vogliamo tutto il meglio solo per noi! Confida Antonini che poco si concede alle contaminazioni esterofile, i suoi piatti parlano italiano, nonostante si rivolgano ad una clientela per lo più internazionale.
Un incontro unico tra un grande imprenditore e albergatore, Roberto Wirth, e uno chef di talento, Andrea Antonini che, oggi più che mai, dà vita e continuità ad uno dei ristorante più  speciali di Roma, proseguendo ad inventare la ristorazione italiana del presente e del futuro.

Piazza Trinità dei Monti, 6 – 00187, 00187, Italy
Tel:+39 06 699340
Fax:+39 06 678 9991
Email *:booking@hotelhassler.it

Hotel Valadier – Hi Res Restaurant & Lounge Terrace
Anche nel bellissimo ristorante terrazza Hi Res dell’ Hotel Valadier sono state attuate tutte le misure previste dai protocolli per le procedure anti Covid-19. Missione del prestigioso gruppo aziendale è garantire al meglio l’ospitalità dei clienti (da sempre) che hanno sicuramente la voglia di tornare a trascorrere una serata speciale, in un incantevole scenario dove colori e atmosfera si trasformano con il passare delle ore . La vista unica tra i tetti e i monumenti di una Roma esclusiva, in un ristorante dove design e stile contemporaneo si inserisce magnificamente tra le strutture storiche a due passi da Piazza del Popolo.
Il ristorante, che grazie a soluzione tecniche all’avanguardia può accogliere gli ospiti in estate in una terrazza completamente aperta per godersi il panorama, si trasforma con i primi freddi, in un’accogliente sala riscaldata e coperta grazie a una struttura mobile, permettendo così di beneficiare della vista e dell’atmosfera in ogni momento dell’anno.
A curare e sviluppare i progetti del Groupe Valadier è uno dei suoi proprietari Daniele Lassalandra che a proposito dell’Hi-Res afferma: “è nato per guardare continuamente al futuro. Ci teniamo che il cliente percepisca tutta la passione e cura che noi mettiamo in ogni cosa che offriamo”.
Dalla cucina a vista il giovane chef Gabriele Cordaro coordina la sua brigata, proponendo una cucina inaspettata tra tradizione e tendenza, ma sempre con la ricerca di materie prime di qualità da proporre a una clientela non solo internazionale, ma anche agli italiani dai palati più esigenti. L’incontro del mare già dagli antipasti (Crudo, Seppia alla diavola, Ricciola affumicata) vira su piatti anche tradizionalmente italiani come la Caprese (mix di pomodori, gel basilico, bufala e gelato di olio). Primi piatti gustosi e pasta fresca home made, lasciano poi il passo a secondi raffinati e gustosi come la Catalana di astice blu del Mediterraneo per poi godersi un fantastico dessert come conclusione di una splendida serata.
Ma non solo cena all’ Hi Res, la terrazza accoglie gli ospiti dalle 18 anche per uno sfizioso aperitivo con classici e originali signature cocktail che accompagnano una proposta food molto interessante che spazia dalla selezione di solo crudi, per gli amanti del sapore del mare, alla mini piadina ripiena di spada affumicato e battuto Mediterraneo. L’aperitivo propone anche i fritti che comprendono la Crocchetta cacio e pepe o quella cozze e pecorino, la Crocchetta zafferano e limone, arrivando poi ai sapori veraci e decisi del Cannolo al pomodoro ripieno di mousse di parmigiana oppure i Panzerotti ’nduja e provola.
Vista e gusto saranno appagati, circondati da un’atmosfera unica che Roma, come tante altre città italiane sanno trasmettere, per regalare arte e bellezza innate in ogni singolo gesto che porta al compimento di un’opera: può essere un piatto, un drink o anche una confortevole ospitalità.

Hi -Res Restaurant  & Lounge Terrace
Roma Via della Fontanella, 15
Tel. + 39 06 3212905
Fax + 39 06 3201558
info@hirestaurant.com
Aperti solo a cena 19.30/23.30
Cocktail bar dalle 18 alle 02

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: