Bonus scommesse online per tutto il 2017

A partire dai gratta e vinci fino alle scommesse e al gioco del poker online, in Italia il terreno si fa sempre più fertile per il gioco soprattutto online. Si parla di un giro d’affari a tantissimi zeri e che sta continuando a crescere anche in Italia con investitori da tutte le parti del mondo. Nuovo Business? Neanche tanto, basti considerare che il mercato delle scommesse è sempre esistito a partire dalle sale da gioco fino alle tabaccherie e le sale internet più attuali.

Gli italiani poi amano il gioco che sia fatto di scommesse online o qualsiasi altra forma che riesca a tenere alto il livello di adrenalina e di curiosità. Se poi ci metti che ormai tutto è giocatile online, diventa sicuramente più accessibile e divertente. Così dai gratta e vinci alle scommesse sul calcio e tanto altro ancora, si può fare direttamente dal proprio computer di casa. Allargando il raggio di azione, aumentano così anche le proposte di chi deve farsi largo nella giungla del gaming online. Proprio per emergere nascono i bonus scommesse online, che altro non sono che vere e proprie promozioni vantaggiose per chi ama scommettere. Ogni sito specifico lancia i propri bonus che generalmente si differenziano in tre rami differenti: bonus primo deposito, bonus prima scommessa e bonus senza deposito. Basterà quindi capire quale bonus sia quello più adatto al proprio tipo di gioco e cominciare a conoscere questo nuovo mondo delle scommesse online. Ovviamente si sa, bisogna essere maggiorenni e appena si oltrepassano i fantomatici 18, sembra proprio che il gioco online sia tra le prime tappe da provare. Infatti, nello scorso anno scolastico sono stati ben 1.240.000 i giovanissimi che hanno tentato la sorte almeno una volta, con un 49% sul totale dei propri coetanei. Questo quanto è emerso dallo ‘Young Millennials Monitor’, un osservatorio creato da Nomisma – e sostenuto da Unipol – per studiare attitudini e stili di vita dei ragazzi.

Se si va ad analizzare la fascia di età tra i 14 e i 19 anni, emerge chiaramente il fascino esercitato dal gioco sui ragazzini: il 21% inizia a giocare o scommettere per curiosità, il 20% per caso. Per divertimento il 18% mentre l’11% ha cominciato imitando amici e familiari e un altro 11% per la speranza di vincere una somma di denaro.
Non si tratta poi di giocatori abituali, o almeno non lo è nel 17% dei casi che ha giocato una volta a settimana o anche più spesso. L’11% degli studenti gioca con cadenza mensile e un altro 21% più raramente. I giochi più popolari il Gratta e Vinci (provato dal 35% degli studenti), le scommesse sportive in agenzia (23%), le scommesse sportive online (13%), i concorsi a pronostico a base sportiva come Totocalcio, Totip, Totogol (12%). In molti poi sperimentano diverse tipologie di gioco e sono principalmente maschi del sud e delle isole e del centro. Per quanto riguarda l’età, il 53% dei giocatori è maggiorenne contro un 47% di minorenni.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: