Arriva dagli USA la pistola a forma di smartphone

Pistola_smartphone

Ad oggi sono centinaia di milioni gli smartphone attivati in tutto il mondo, la maggior parte dei quali usano la piattaforma mobile Android, e questo è dovuto all’enorme diffusione che i telefoni intelligenti continuano a generare a livello globale, portando sempre più persone ad acquistare uno smartphone e rendendo questi prodotti come una delle novità tecnologiche più popolari degli ultimi anni.

E’ proprio legata alla diffusione degli smartphone, e al fatto che quasi tutti ne possiedono uno, l’idea al centro di un’azienda statunitense che, negli ultimi giorni, ha presentato un prodotto che non ha mancato di scatenare numerose polemiche. Stiamo parlando di una pistola, facile da trasportare e da nascondere, in quanto presenta proprio la forma di uno smartphone.

L’idea arriva dalla società Ideal Conceal, guidata dal CEO Kirk Kjellberg, che ha presentato questo nuovo progetto che promette a chiunque voglia avere accesso ad una pistola facile da trasportare, quest’arma di piccole dimensione che presenta un calcio che può essere piegato, prendendo la forma di un vero e proprio smartphone.

Entrando nel dettaglio, quest’arma può contenere al massimo due proiettili calibro .380 e sarà venduta entro la fine di questo 2016, ad un prezzo di $395. Kjellberg ha confermato, inoltre, che Ideal Conceal ha già ricevuto migliaia di prenotazioni da potenziali acquirenti interessati alla novità e non sarebbero mancati persino gli apprezzamenti da varie parti.

Ma, come prevedibile, non sono di certo mancate le polemiche su questo nuovo prodotto. Il primo problema riguarda il periodo storico, in cui sul territorio statunitense si discute su una legge che possa limitare la diffusione delle armi in un paese nel quale ogni anno sono migliaia le vittime provocate dalle armi da fuoco.

Un altro aspetto riguarda la natura stessa di questa pistola, facile da nascondere proprio per il suo aspetto. Se da un lato questo elemento è uno dei suoi punti di forza, almeno secondo le parole del CEO di Ideal Conceal, allo stesso modo non sembra pensarla Bill Johnson, dell’Associazione Nazionale delle Organizzazioni di Polizia, che ritiene questa nuova arma da fuoco un motivo di preoccupazione che rischia di rendere ancora più complicato il lavoro delle autorità, come tutte le armi create appositamente per passare inosservate.

Non resta che attendere prossimi aggiornamenti per scoprire come proseguirà la questione e, soprattutto, se il progetto di Ideal Conceal subirà nelle modifiche prima del debutto ufficiale sul mercato.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: