Trystan Reese, un uomo transgender di Portland, Stati Uniti, ha partorito il suo primo figlio biologico

Oggi parliamo di un fatto che ha suscitato uno strascico di parole, chiacchiere, molte anche inopportune e irrispettose. Si tratta di un fatto privato, messo a conoscenza di tutti con uno scopo ben preciso (ne riparlo più avanti). Interessante per i risvolti sociali, umani. Nel pieno rispetto dei sentimenti, delle inclinazioni provo a riportare – dapprima i fatti – e sfruttando i dibattiti colti su Facebook, le reazioni, commenti  che tale evento ha innescato. Fortunatamente stiamo parlando di persone dalle vedute piuttosto “aperte”, ma comunque la tematica è Forte controversa e da un punto di vista dello studio della psiche e sessualità, anche molto interessante.

C’è da provare a comprendere quanto mente e corpo possano essere scissi. Una donna che si sente uomo -quindi imprigionato in un corpo che non è il suo – decide di affrontare un percorso difficile. Abbandonare le proprie vesti, per iniziare una trasformazione fatta di testosterone da assumere per perdere le sembianze femminili e diventare fisicamente uomo. Questa persona è legata sentimentalmente ad un uomo (molto effeminato, non è un voler additare, ma una semplice considerazione visiva). I due decidono di avere un figlio. Trystan non ha infatti – nel suo percorso – rimosso l’apparato riproduttivo. Dopo aver smesso la cura ormonale, è riuscito a portare avanti una gravidanza. Si tratta quindi di un’unione Gay. Però fisicamente uno dei due è donna, quindi una situazione abbastanza convenzionale (dal punto di vista fisico).  Tempo fa avevamo trattato un altro caso simile, in cui un lui, si sentiva una lei, ed una lei che si sentiva un lui. Anche questi ragazzi affrontarono la gravidanza, portandola a termine con successo, per vestire poi i panni propri della coppia. Qui la situazione è ancora più controversa perché un lui ed una lei vogliono entrambi essere due lui. Nelle mie parole non c’è ironia, ma solo lo scandire dei fatti. Indubbiamente, vista dall’esterno, verrebbero tanti dubbi, tante incomprensioni. Le scelte fatte potrebbero suscitare critiche, dubbi, domande. C’è chi potrebbe ironizzare. Io ho solo raccontato i fatti. Prendo spunto da Facebook ora per tutto quello che ne è emerso.

Con il marito Biff, Trystan ha voluto condividere pubblicamente la sua esperienza, anche per abbattere i pregiudizi nei confronti degli “uomini incinti” che, a suo dire, nel mondo sarebbero tanti. Cosa ne pensate?

xxxxxxx Mi sento confuso…

xxxxxxxxx Sinceramente . mah
xxxxxxSi sinceramente…
xxxxxx   Dico mah perché è vero i loro visi sono felici e il loro amore per quella creatura sarà immenso e senza differenze… ma siamo contro natura… il desiderio legittimo di diventare uomo ma poi la decisione di tenere l’apparato riproduttivo… c’è una tale confusione che non riesco ad uscire dal mah…
xxxxxxxx Che osservo i loro volti, scoppiano di gioia. Importa altro? Viva la vita, in tutte le sue espressioni.
xxxxxxxx L’importante è che il bimbo cresca sano. Personalmente avrei avuto enorme timore che la gravidanza non andasse in porto, diciamo che fisicamente sembra un bel po una forzatura delle leggi della natura…
xxxxxxxx  Antonio vai a vedere la loro intervista, hanno già due figli adottivi, vivono tutti molto felicemente…
xxxx Non ho capito una cosa.. Trystan é nata donna(quindi con tutti gli ormoni e genitali femminili) si sente uomo quindi ha intrapreso il discorso per diventare uomo ma ha sposato e ama un uomo? Ho capito bene? Se é cosi’ sono confuso anche io 😂
 xxxxxxxurtropposuccede anche abbastanza spesso…
 xxxxxx Ah ok! Non sapevo👍
 xxxxxx Il sesso di cui si sente una persona non determina il sesso della persona da cui si sente attratta.
xxxxxxx 👍
 xxxxx confermo succede spessissimo
 Mxxxxx Insomma una è fisicamente donna è si sta trasformando in uomo. L’altro è uomo, ma visibilmente gay. Si piacciono e fanno un figlio. Lei però è interiormente un lui gay. Eppure qualcosa non mi torna, eppure ho vedute aperte, ma stavolta mi arrendo. Però il papá sta con una donna trans uomo, ma al momento ancora tecnicamente donna. Allora torna tutto (fisicamente). Lei però è un lui. Lui è un Lui ma molto diciamo effeminato…qui mi perdo.
 xxxxxxx Ahahaha te vojo bene Maurì
 xxxxxx Mi sono persa anche io!
 xxxxTe vojo bene pure a te!
 xxxxxxx Si. Purtropposuccede anche abbastanza spesso…
xxxxx Ah ok! Non sapevo
xxxxxx Per me l’importante è l’amore. Poi,se dovessi muovere qualche perplessità o reticenza sarebbe la stessa che provo quando sento dei mille e più stratagemmi a volte anche illegali e di dubbia eticità cui ricorrono le coppie etero che vogliono un figlio “a tutti i costi”. E ne so così tante che mi viene da chiedermi: chi stabilisce cosa è “contro natura”?
xxxxx Sono pienamente d’accordo con Elena, la mia unica perplessità è però sul fatto che nella sua transizione abbia tenuto l’apparato riproduttivo femminile. Sicuramente un ottimo stratagemma al fine di avere un figlio biologico , ma poco coerente con il cambiamento. Per il resto sarà amato , viziato e coccolato come gli altri due. I figli sono sempre una benedizione.
xxxxxxxNon esiste una regola per il cambiamento. Non è il primo caso al mondo. Purtroppo
xxxxxxVero, se ne parla poco e male, e io ne so poco, quello che mi dava perplessità è che cosi sembra una transizione a metà.
xxxxxxxx Anything I write is going to piss somebody off.
xxxxx I know… i know..
xxxxxxxx Axxxxxxxx aiutami
xxxxxxx Ahahaahhaah. Michela da te non me l’aspettavo. Che è sta confusione? Per così poco???
xxxxxxxx 
 xxxxxx Per quanto io sia APERTA, non arrivo fin qui, scusa sarò limitata ma mi fa orrore questa immagine, poi per il resto non mi pronuncio.
xxxxx Non ho parole Vanessa, da te non me l’aspettavo….
xxxxxxxx Non ci arrivo Bà, mi sembra un po’ troppo confusa come cosa, non riesco a capire come può una donna voler diventare uomo e desiderare la maternità nello stesso tempo. Se riesci spiegamelo tu.
xxxxxxx Il fatto che una cosa possa essere vista come non naturale, bizzarra e fuori dai canoni…non vuol dire che sia sbagliata. Penso che saranno dei grandi genitori che daranno anima e corpo per crescere al meglio i loro figli, adottivi e non.
Prendersi questa responsabilità non è una qualcosa da prendere alla leggera e li stimo per questo.
Non basta essere una coppia eterosessuale per essere dei bravi genitori
 xxxxxxxx i figli sò piezz ‘i core
 xxxxxxx io distinguo la genitorialità in base a un solo parametro: quelli che si scordano i figli nelle auto sotto il sole e quelli che non lo fanno.
 xxxxxx Ti amo
 xxxxx La maternità è donna, Trystan è incinto, Trystan è donna. Con Aristotele non si sbaglia mai 
 xxxxxxxx  Invece di fare tante supposizioni che lasciano il tempo che trovano sarebbe interessante raccogliere delle interviste di tutti questi ragazzini nati e cresciuti in queste famiglie alternative e vedere cosa dicono.
 xxxxxxxxx Se trovo il video te lo giro…
 xxxxxxxxxxxxx Una mia amica ci ha fatto la tesi di Laurea.Sono emersi dati strabilianti.Bambini equilibrati,tranquilli e amati.
 xxxxxxxxxxxx Son scelte loro Bà. Possono essere condivise o meno. Io non so se lo farei, indipendentemente dal percorso che prenderebbe la mia vita. Sicuramente l’amore si sente attraverso l’immagine, ma per come sono fatta io inizierei con duemila paranoie sul fatto di aver preso tutte le misure per crescere un figlio sereno in un mondo pieno di esseri che lo considereranno, purtroppo, un fenomeno da baraccone.
 xxxxxxxxxx Ci so o tante coppie etero che so o peggio di un fenomeno da baraccone…
 xxxxxxx Si ma purtroppo (e lo dico con una tristezza assoluta) in 30 anni di “metabolizzazione” dall’applicazione della legge sul divorzio, l’aborto ecc il fenomeno da baraccone etero è visto ormai “normale”. Il mondo gay, soprattutto in Italia (se non ricordo male siamo in classifica mondiale poco sopra ai paesi arabi per i diritti paritari), è ancora visto come quando all’epoca c’erano le divorziate. E questo è un dato di fatto. Sono la prima a dire che non è giusto, ma se non si lavora uniti, questo processo di “decantazione” rischia di durare altrettanti anni per una cosa che in realtà dovrebbe essere “normale” perché fisiologica. E io ad un figlio voglio dare un mondo “sereno” (mi veniva solo questo termine, spero si capisca il senso) dove crescere. Non un mondo dove i bambini in primis lo prendono per il culo o dove un medico (accaduto ad una mia amica) mi dice “signora i mal di testa della bambina possono essere associati al fatto che lei vive con una donna”. Ecco. Il pensiero mio è questo.
 xxxxx penso che a me ‘sta cosa non piace
 xxxxxxxAlesssssssaaaaaaa
 xxxxxxx Sono due persone che si amano che nonostante la scelta di cambiare sesso hanno scelto di aspettare per avere un figlio loro.L’utero è un mezzo a quel punto per avere un figlio.Credo non ci sia nulla di male mi sembrano molto belli e innamorati.
 xxx Che ficata 
 xxx Però mi sorge un dubbio lei era donna ed è diventato uomo giusto????ma l’altro è un uomo e rimasto tale giusto???alla fine sempre etero sono ahahahahah tvb 
 xxxxx ahahahaha si certo. Stai avanti Marziè
 xxxxxxxx Sentirsi uomo o donna non è necessariamente legato anche al gusti sessuali. Il che capisco crei confusione anche perché se ne parla poco
 xxxxxxxxx Penso che… Cosi, a prima vista fa un po strano…ma…come dico sempre…viva la vita e viva chi la dona….auguri di cuore a loro
 xxxxxx Senti mi dispiace ma non si puo proprio vedere!
 xxperche non ti piace?
 xxxxxx Bxxxxxxx no.
 xxxxxxx io a volte nn commento..mica per pigrizia…io sono per vivi lascia vivere…e soprattutto è la loro vita …ma chi ha il diritto di giudicare???
 xxxxxxx Esatto…
 xxxxxxx..basta che se vojono tutti bbbene
 xxxxxxx  Avoja
xxxxxxxxx Allora nasco in un corpo di donna ma mi sento uomo. Voglio capire che ti piacciano gli uomini perché quello è l’ orientamento sessuale che non c’entra sul come ti senti tu se uomo o donna. Ma se ti senti uomo non puoi poi volere un bambino! Cioè il bambino lo vorresti avere ma da padre. Cioè o ti senti uomo o ti senti donna!mia opinione e’. Non discrimino ma a volte non riesco a capire. Perché siamo nell era del SI PUÒ tutto!
 xxxxxxxxxxxTanti uomini vorrebbero avere bambini. Ma perché ci dobbiamo limitare?
 xxxxxxxma infatti il problema non è avere bambini esiste L utero in affitto o L adozione. Ma se ti senti uomo mi dispiace dire che non sentì dentro di te di sfornare dalla vagina un bambino. Si tratta di coerenza!
xxxxxxxTanti uomini vogliono avere dei bambini
xxxxxxxxx Tu che ne sai? Come puoi dire cosa vuole un uomo se sei una donna? Quello che vedo io sono le persone incastrate negli schemi mentali… bisogna uscirne fuori altrimenti non si va avanti…
xxxxxxx ognuno ha il prp pensiero. L’esagerazione non fa per me.
xxxxxxxxxxx Conta solo che siano degli ottimi genitori e che faranno il meglio per i loro figli.
La nascita di una creatura è sempre una meraviglia.
È strano a vedersi ovviamente, ma strano non vuol dire che non sia possibile o che sia sbagliato. L’amore non ha forma..viva l’amore, sempre.
xxxxxxxxxxxx Esatto! Love is love! 😍
Exxxxxxxxxxxx Wow! You started a serious war my friend! 😘🏳️‍🌈
xxxxxxxxxAhaahha I know…
Concludo, con una delle tante opinioni lette:
In ogni caso, Penso che… Cosi, a prima vista fa un po’ strano… ma… come dico sempre… viva la vita e viva chi la dona… auguri di cuore a loro

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: