Argilla verde: tutte le proprietà benefiche

L’argilla è un composto inorganico che si forma da sedimenti di materiali organici decomposti. È quindi un prodotto ricchissimo di minerali essenziali, silice e ossidi di ferro e può essere utilizzato in diversi impieghi terapeutici e cosmetici.

Caratterizzata da un colore grigio-verde, l’argilla è ricca di proprietà assorbenti e terapeutiche, per questo viene utilizzata molto in impacchi per alleviare le irritazioni, i dolori muscolari e articolai ma anche per fare delle maschere al viso per combattere l’insorgere di punti neri e la pulizia del viso.

Argilla verde ventilata: che cos’è

L’argilla verde ventilata è un tipo di argilla particolarmente pura e benefica da superare in qualità tutti gli altri tipi di argilla, compresa quella verde. È caratterizzata da una granatura più fine che la rende ancora più aderente alla pelle quando viene applicata. Per questo è l’ingrediente prediletto per impacchi e maschere per il viso, indicata soprattutto per la pelle grassa.

Grazie alle sue proprietà assorbenti e purificanti è in grado di assorbire il sebo in eccesso prodotto dalla pelle grassa, elimina le impurità, calma le irritazioni e favorisce il rinnovamento cellulare rinvigorendo i tessuti. Infatti, grazie all’alto contenuto di micronutrienti, l’argilla verde ventilata è in grado di nutrire in profondità la pelle, andando a ricostituire le riserve naturali di minerali ed oligominerali.

Un altro utilizzo che viene fatto dell’argilla verde è quello degli impacchi per capelli, in quanto è ottima per contrastare la forfora e revitalizzare il cuoio capelluto.

Argilla verde: le proprietà

L’argilla verde è ricchissima di proprietà benefiche che possono essere distinte in base ad un uso interno ed un uno esterno.

In generale, l’argilla verde viene utilizzata per uso interno per le sue proprietà:

  • Chelanti e antitossiche;
  • Antianemiche;
  • Adsorbenti;

Per quanto riguarda l’uso esterno, invece, l’argilla verde viene sfruttata per le sue proprietà remineralizzanti, in grado si esfoliare e ringiovanire le pelli stanche, andando quindi a combattere anche le rughe. Inoltre, l’argilla verde per uso esterno ha caratteristiche:

  • Detergenti;
  • Idratanti;
  • Antisettiche;
  • Deodoranti;
  • Sbiancanti,
  • Emulsionanti;

Argilla verde: gli utilizzi

L’utilizzo principali che viene fatto dell’argilla verde è quello in campo estetico, in particolare per la pulizia del viso ma anche come rimedio anti-cellulite, anti-forfora e per la cura dei capelli e per la depurazione dei tessuti.

Tuttavia l’argilla verde può essere utilizzata anche in campo medicale grazie alle sue proprietà in grado di curare e attenuare affezioni dolorose di diversa natura tra cui per esempio crampi mestruali, nausea, diarrea, cattiva digestione e bruciore di stomaco.

Infine, può essere applicata anche direttamente sulla pelle in caso di graffi, ferite di lieve entità, distorsioni, piccole ustioni e punture di insetto.

Argilla verde: la maschera per il viso

L’utilizzo principale dell’argilla verde è quello delle maschere per il viso. In genere questa maschera viene realizzata miscelando l’argilla con poca acqua a temperatura ambiente fornendo così una base che poi può essere integrata con altri ingredienti in base alle necessità e al tipo di pelle.

Così, per esempio, in caso di pelle grassa l’ideale è mescolare insieme all’argilla verde e all’acqua anche il succo di limone così da andare a sgrassare per bene la pelle ed eliminare il sebo in eccesso.

In caso di pelle secca, invece, è consigliabile mischiare al composto l’infuso di malva mentre, per la pelle normale, dell’olio di lavanda.

Una volta ottenuto il composto, la maschera all’argilla verde va lasciata in posa per almeno mezz’ora, o almeno fino a quando non si sarà completamente asciugata. Dopodiché può essere rimossa con acqua tiepida con l’aiuto di una spugnetta morbida.

Argilla verde: come utilizzarla per combattere la cellulite

L’argilla verde, come già accennato, è ottima anche per curare l’inestetismo della cellulite. Può essere infatti utilizzata per fare massaggi sulle zone desiderate per tonificare la pelle e rivitalizzare la circolazione sanguigna e l’idratazione della pelle. Soprattutto se abbinata ad un regime alimentare sano è possibile apprezzare gli effetti in un tempo relativamente breve.

Argilla verde: come utilizzarla per uso interno

Un altro utilizzo che si può fare dell’argilla verde è quello per uso interno. Può esser infatti bevuta per depurare l’organismo dall’interno. È possibile acquistare in erboristeria troverete la tipologia d’argilla adatta all’uso interno.

Con l’argilla verde è quindi possibile iniziare un trattamento, della durata media di un mese, di purificazione dell’organismo andando a bere, ogni mattina a digiuno, un bicchiere di acqua con un cucchiaino da caffè di argilla verde lasciato riposare sul fondo.

Altre tipologie di argilla

  • Argilla bianca: più fine e quindi più utilizzata per preparazioni ad uso interno. Il colore è dato dall’alta presenza di silicio e alluminio per questo è ideale per impacchi, maschere per il viso, bendaggi e bagni fangosi.
  • Argilla rossa: utilizzata più spesso per curare corpo e capelli, viene impiegata anche per problemi di circolazione, cellulite e ritenzione idrica grazie al suo alto contenuto di ossido di ferro.
  • Argilla rosa: ricca di minerali, silice e ossido di ferro, viene usata spesso come maschera per il viso per il suo effetto purificante, antiossidante, decongestionante, lenitivo e rigenerante. È ideale per la pelle sensibile, delicata e disidratata.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: