Novità per Facebook Messenger: arrivano le reazioni e le menzioni nelle chat di gruppo

E’ disponibile online da un numero relativamente breve di anni, tanto da essere più  recente persino di WhatsApp, ma nonostante questo l’applicazione Messenger di Facebook è riuscita ad imporsi tra le piattaforme di comunicazione più usate da milioni di persone su dispositivi mobili, e questo successo può essere attribuito alle continue funzionalità che gli sviluppatori implementano per ottimizzare la messaggistica istantanea e rendere ancora più semplice non solo comunicare con gli amici ma anche esprimere le proprie emozioni in maniera istantanea.

Oggi Facebook Messenger conta ben più di 1 miliardo di utenti attivi che si affidano al servizio per restare in contatto con le persone che più contano nella propria vita, ed è di questi giorni la conferma di una serie di novità introdotte da Facebook che andranno a migliorare ancora l’esperienza di comunicazione offerta dall’app, rendendo più semplice esprimere le emozioni attraverso i messaggi e non solo.

Quelle integrate dagli sviluppatori in questi giorni a livello globale sono sostanzialmente due funzioni principali. Nello specifico si parla delle Reactions, le reazioni già viste sul social network fondato da Mark Zuckerberg, e le menzioni o tag, che permettono di attirare l’attenzione di un utente in particolare attraverso una notifica.

Partiamo dalle reazioni. Facebook Messenger permette finalmente ai suoi utenti di esprimere istantaneamente le proprie reazioni ad uno specifico messaggio in maniera ancora più completa e variegata. Le reazioni sono raffigurare da emoji come il cuore, il pollice in su o il pollice verso, che può essere visto come una sorta di “non mi piace”, ma anche emoji che esprimono tristezza, rabbia o stupore. Sfruttando le reactions gli utenti potranno immediatamente rispondere ad un messaggio per far comprendere al mittente quale emozione ha suscitato il suo messaggio, mostrando quindi approvazione o disapprovazione per ciò che è stato mostrato, che si tratti di un semplice messaggio o di una immagine particolare.

La seconda funzione introdotta dagli sviluppatori di Messenger è invece la possibilità di taggare un utente. Al contrario delle reazioni che si rendono utili in qualsiasi momento, le menzioni possono essere usate nelle chat di gruppo quando a comunicare sono più di due persone. Il funzionamento è tanto semplice quanto immediato. E’ sufficiente usare il simbolo della @ seguito dal nome dell’utente. Quest’ultimo verrà quindi taggato e riceverà una notifica che lo informerà di essere stato menzionato, in modo da permettergli di rispondere evitando che il messaggio possa passare inosservato.

Mentre il roll-out delle novità è stato avviato a livello globale già da qualche giorno, queste funzioni non potranno che migliorare ancora l’esperienza offerta da Facebook Messenger ai suoi utenti.

Share

Commenti

commenti