Google One debutta in Italia. E arriva fino a 30TB di archiviazione su cloud

Viviamo in un’epoca in cui i contenuti digitali rappresentano un’importanza notevole, e tra la qualità sempre crescente della qualità di contenuti come video e foto, è inevitabile che aumenti anche la necessità di spazio per l’archiviazione dei dati. Una scelta utile può essere quella di affidarsi a dispositivi di archiviazione come chiavette USB e hard disk. Non è detto, tuttavia, che si possa avere sempre accesso al supporto fisico, soprattutto quando ci si trova in viaggio.

E’ in questi casi che una valida alternativa sono le piattaforme cloud, che consentono di archiviare online qualsiasi file, permettendo così di accedervi in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo, semplicemente avendo accesso ad una connessione internet. Ed è proprio in questi giorni che, dopo averlo anticipato qualche mese fa, Google ha deciso di lanciare una importante novità che, di fatto, sostituisce i diversi piani di abbonamento Google Drive. Si tratta di Google One ed è finalmente disponibile anche nel nostro paese.

Google One è il nuovo servizio cloud in abbonamento di proprietà del colosso di Mountain View. Di fatto sostituisce i diversi piani presenti fino ad oggi su Drive. Ma cosa lo differenzia rispetto al già citato Drive disponibile fino ad oggi?

Secondo quanto riferito da Google, Drive è da considerare uno spazio di archiviazione su cloud. Google One, invece, offre diversi piani di abbonamento con molto più spazio di archiviazione diviso tra i diversi servizi dell’azienda tra cui Gmail, Google Drive e Google Foto. Foto e video caricati sul cloud verranno inoltre salvati alla massima risoluzione, in modo da preservare la qualità originale dei contenuti archiviati. Google One permette di beneficiare dell’assistenza su tutti i servizi e prodotti Google, permette di condividere l’account con altri 5 membri della famiglia e offre una serie di vantaggi, compresi sconti per gli acquisti su Google Play e Google Store, compreso quindi l’hardware.

Lo spazio di archiviazione gratuito disponibile per gli utenti resta sempre fissato al limite di 15GB. I piani di abbonamento mensile, invece, partono da €1,99 per 100GB di spazio e €2,99 al mese per 200GB. Con €9,99 si accede a 2TB; €99,99 al mese si ha diritto a 10TB e infine €199,99 e €299,99 rispettivamente per 20TB e 30TB di spazio di archiviazione su cloud.

Gli abbonamenti già sottoscritti a Google Drive passeranno automaticamente al piano corrispondente di Google One. L’app ufficiale del nuovo servizio è già disponibile al download su Play Store.

Share

Commenti

commenti