Tablet: il declino non si ferma. Nel Q1 2017 cresce solo Huawei

Il lancio dei tablet, il cui debutto sul mercato è avvenuto intorno al 2010 grazie ad Apple che ha aperto la strada con il primo modello di iPad, ha portato alla nascita di una nuova categoria di prodotti che nei primi anni di disponibilità sono effettivamente riusciti ad attirare una fetta di pubblico molto ampia, in maniera simile a quanto fatto dagli smartphone, ma al contrario dei telefoni intelligenti, da qualche anno a questa parte il settore dei tablet continua a registrare un declino che appare sempre più come inarrestabile e difficile da controllare.

La situazione, secondo i dati condivisi da IDC, non sono migliorati neanche durante il primo trimestre 2017. Le spedizioni di tablet del Q1 2017 hanno di poco superato le 36 milioni di unità, portando i principali produttori a veder diminuire i propri risultati rispetto allo stesso periodo del 2016. Unica eccezione l’ha fatta Huawei, che durante il periodo considerato è stato l’unico produttore a registrare una crescita.

Il declino del mercato tablet è un argomento di cui si parla ormai da qualche anno e che sempre più contribuisce a ridurre il numero di “tavolette” vendute a livello globale, dimostrando un interesse sempre minore da parte dei consumatori nonostante i produttori continuino ad aggiornare la propria linea di dispositivi anno dopo anno ampliando le funzioni offerte agli utenti.

I dati IDC relativi al Q1 2017 confermano che nel trimestre sono stati 36.2 milioni i tablet spediti, in diminuzione dell’8.5% rispetto al primo trimestre 2016. Prendendo in considerazione i singoli produttori, Apple con una quota del 24.6% continua a dominare il settore con 8.9 milioni di iPad spediti a livello globale, subito seguita da Samsung che perde un solo punto percentuale coprendo il 16.5% del mercato con 6 milioni di tablet. Unico dato positivo arriva dalla terza posizione. Huawei ha venduto 2.7 milioni di tablet nel trimestre coprendo il 7.4% e crescendo del 31.7% rispetto all’anno scorso.

Concludono la top 5 dei produttori di tablet Amazon e Lenovo che rispettivamente con 2.2 milioni e 2.1 milioni di tablet venduti hanno perso l’1.8% e il 3.8% della quota di mercato.

Apple, come detto, continua quindi a dominare il mercato pur confermandosi allo stesso tempo l’azienda che ha perso la quota maggiore  nelle spedizioni di tablet rispetto all’anno scorso. Per quanto riguarda il declino dell’intero mercato, gli analisti di IDC ritengono che lo scarso interesse che i consumatori continuano a dimostrare nei confronti dei tablet derivi dalla sempre maggiore diffusione dei convertibili 2 in 1, ma anche il grande successo che gli smartphone continuano ad ottenere che, sempre più potenti e tecnologicamente avanzati, rischiano di rendere superfluo l’acquisto di tablet per una consistente porzione di pubblico.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: