Samsung Galaxy Note 8: tutti i dettagli in attesa della presentazione

Conosciamo già la storia che si cela dietro il lancio dello sfortunato Galaxy Note 7, il phablet di Samsung che ha costretto il produttore sudcoreano ad uno stop improvviso della produzione, con successivo ritiro dal mercato, a causa del difetto alla batteria che rischiava di provocare conseguenze ben più pesanti di quelle che ci sono state (miliardi di dollari bruciati e un danno d’immagine enorme), ed è soprattutto per questo che il successore di quel terminale appare oggi così atteso da milioni di consumatori.

Il Galaxy Note 8, questo il nome anticipato dalle indiscrezioni, come consuetudine per questa linea di dispositivi dovrebbe essere svelato nel corso delle prossime settimane, ma in attesa di quel momento le voci di corridoio che accompagnano il possibile lancio del dispositivo proseguono senza sosta, con dettagli sulle specifiche tecniche, prezzo e data di presentazione. Scopriamo quindi le principali informazioni trapelate fino a questo momento.

La prima serie di dettagli riguarda, ovviamente, il design di questo terminale che dovrebbe apparire in linea con la serie Galaxy S8, scocca realizzata con delle cornici quasi inesistenti, Infinity Display con ampio schermo da 6.3 pollici. Internamente, il phablet dovrebbe essere alimentato dal potente chip octa-core Qualcomm Snapdragon 835, insieme a 6GB di RAM e memoria interna a scelta tra 64GB o 128GB.

Galaxy Note 8 potrebbe essere il primo modello della serie ad integrare una doppia fotocamera posteriore con sensori da 12MP, e al contrario di quanto ipotizzato in origine, il sensore di impronte digitali dovrebbe essere posizionato posteriormente (e non sotto al display). La batteria, infine, potrebbe essere da 3300mAh, scelta derivata dall’esperienza vissuta con il Note 7. Le indiscrezioni confermano la presenza della S Pen, che potrebbe integrare nuove e più avanzate funzioni.

Gli ultimi due dettagli che in tanti aspettano di conoscere sono, invece, la data di presentazione del terminale e, ovviamente, il prezzo di vendita. Riguardo al primo, indiscrezioni provenienti da fonti sudcoreane in questi giorni hanno anticipato che la presentazione avverrà il 23 agosto a New York, durante un consueto evento Unpacked, portando in seguito alla commercializzazione nei primi giorni di settembre. Altre voci di corridoio, evleaks in primis, hanno invece ipotizzato che la commercializzazione non avverrà prima della metà di settembre.

Il fattore prezzo, invece, è quello che appare ancora più incerto. Le informazioni trapelate fino ad oggi parlano di un prezzo che, per la prima volta, potrebbe superare il tetto dei €1000, scelta che potrebbe rendere il phablet Samsung destinato principalmente ad un pubblico esigente disposto a spendere. Di certo le aspettative di Samsung sono molte, tanto più se si considera che stando alle ultime rivelazioni, il colosso sudcoreano starebbe preparando 9 milioni di unità per il debutto sul mercato, con l’intenzione di spedire altre 3 milioni di unità ogni mese.

Quanto detto fino ad ora, tuttavia, è frutto di indiscrezioni che devono essere considerate come tali, fino a quando Samsung non deciderà di aprire il sipario sul dispositivo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: