Musica 8d, cos’è e da dove arriva?

8d

Spopola su WhatsApp, su Telegram e su YouTube, ha invaso internet proprio nei giorni in cui è più affollato, ma cos’è questa musica 8d?

E’ balzata improvvisamente in cima alla classifica Viral di Spotify questa misteriosa canzone australiana, “Dance Monkey” di Tones and I. Artista semisconosciuta al grande pubblico, con una canzone che non sembra avere nulla di particolare rispetto a tutto il resto che gira su Spotify. Come c’è finita lì? La differenza sostanziale tra “Dance Monkey ed il resto dei prodotti musicali su Spotify è che la prima è in 8d.

L’8d dà la possibilità di ascoltare un brano avendo la percezione di trovarsi al centro di una stanza, come se il nostro cantante preferito si stesse esibendo girando intorno a noi. Non sono i pochi che trovano decisamente innaturale uno scenario simile, eppure quando si ascolta musica così modificata con le cuffie nelle orecchie, il suono passa continuamente dal padiglione destro al sinistro. Dando la sensazione di essere avvolti dalla musica.

Un canale YouTube che si occupa della produzione e della modifica di canzoni, trasformandole in musica 8d, 8D Tunes, è arrivato brevemente ai 6 milioni di iscritti per poi superarli rapidamente.

Praticamente ogni artista, soprattutto quelli internazionali e in voga al momento, come Travis Scott, Ariana Grande, Drake, Lil Nas X e Young Thug hanno visto i propri brani trasformati con questa nuova sonorità “circolare.

Gli inquilini di internet italiani più ironici hanno invece pensato bene di consentire all’utente di essere avvolto dalle parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il cui discorso di annuncio della quarantena in tutta Italia è stato trasformato in versione 8d.

Difficile dire se questo nuovo modo di ascoltare musica possa diventare un abitudine, a cominciare dal fatto che necessita sempre delle cuffie per poterne usufruire. Allo stesso tempo è la prima versione di audio spaziale (sullo stile del Dolby Surrond 7.1) che non necessità di particolari attrezzature.

Altrettanto complesso è rintracciare le origini della musica 8d, che circola su YouTube già da moltissimi anni, anche se è esploso nelle ultime settimane, anzi, negli ultimissimi giorni.

Certo che in questo tempo di isolamento e forzata permanenza in casa ogni scusa per intrattenersi è buona, tra un film e l’altro, magari quelli consigliati su La Ragnatela, ascoltare un brano proprio in 8d può aiutare a passare il tempo facendo una nuova esperienza musicale.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: