Che film vedere in quarantena?

quarantena

Tanto tempo libero a disposizione in questi giorni di quarantena, molti italiani affogano la noia nella televisione, con Netflix e YouTube che meditano di abbassare la risoluzione massima disponibile per alleggerire il carico sulla rete internet.

Cosa vedere quindi in questi giorni per passare il tempo sui principali servizi di streaming in abbonamento, Netflix e Amazon Prime Video? Due consigli per ogni piattaforma, oltre a quelli di cui già si è parlato, come Il Buco.

Netflix:

  1. La Grande Scommessa (The Big Short): alla vigilia della Grande Recessione del 2007-2008 una serie di improbabili speculatori scopre che il mercato immobiliare degli Stati Uniti è una gigantesca bufala. E che sta per collassare, rendendosi presto contro che a si porterà l’economia globale con sé. Steve Carrell, Ryan Gosling, Christian Bale e Brad Pitt in una frizzante pellicola che sfrutta la tecnica dell’hyperlink cinema, grazie alla quale le storie di diversi personaggi si incrociano girando intorno allo stesso sole narrativo;
  2. Mission Impossible: Rogue Nation: poche persone come chi scrive adorano la saga di Mission Impossible e Tom Cruise. Quinto capitolo della saga, in cui però ogni episodio (fatta eccezione per questo e il sequel, Mission Impossible: Fallout) è nella sostanza auto-conclusivo, con l’unico filo conduttore rappresentato da Ethan Hunt, il protagonista interpretato da Tom Cruise e l’agenzia per cui lavora, la Mission Impossible Force, la IMF. Film lungo, che impegna il tempo e che diverte in un susseguirsi di colpi di scena e sequenze d’azione che tolgono il fiato.

Amazon Prime Video:

  1. Soldado: sequel dell’auto-conclusivo Sicario, il film di Stefano Sollima (ormai il regista dei boss istituzionale) vede di nuovo protagonisti Benicio Del Toro e Josh Brolin, ancora una volta nei panni di un sicario pentito e di uno spietato agente della Cia. Anche stavolta il nemico da battere è un cartello della droga messicano, mentre male e bene si intrecciano continuamente, annullando il cinema del bianco e del nero in un gioco continuo di chiaroscuri;
  2. Tropic Thunder: una commedia, una dissacrante parodia del cinema d’azione e dei film di guerra incentrati sul Vietnam. Proprio in Vietnam si svolgono le riprese di un’improbabile film sulla guerra degli Anni Sessanta-Settanta, interpretato da un altrettanto improbabile gruppo di attori. Tra celebrità in decadenza (Ben Stiller), un mitomane che ha alterato chirurgicamente il colore della sua pelle per interpretare un militare di colore (Robert Downey Jr.) e un comico scadente e tossicodipendente (Jack Black).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: