Facebook: descrizione delle immagini migliorate per i non vedenti grazie all’intelligenza artificiale

Facebook_immagini_non_vedenti

Sono oltre 1 miliardo in tutto il mondo gli utenti che utilizzano i social network per comunicare da tutto il mondo, rendendo queste piattaforme sociali sempre più importanti per semplificare e migliorare la vita delle persone, permettendo di comunicare e condividere momenti importanti della propria vita con amici e familiari vicini e lontani. In questo contesto, Facebook è considerata la piattaforma social più popolare  con oltre 1.5 miliardi di utenti attivi mensilmente.

Il successo della creatura di Mark Zuckerberg, CEO dell’azienda, sta proprio nella scelta di implementare funzionalità inedite e sempre più interessanti che migliorano l’esperienza rivolta agli utenti, basta considerare quanto il social network è cambiato dal suo debutto, avvenuto ormai 12 anni fa. Ed ecco che, attraverso il suo blog ufficiale, Facebook ha confermato una importante novità che sfrutterà la tecnologia per migliorare l’esperienza rivolta agli utenti non vedenti e ipovedenti.

E’ delle settimane scorse la notizia, diffusa da Twitter, che riguarda un provvedimento simile. Proprio per andare incontro agli utenti con problemi di vista, la piattaforma di microblogging ha confermato l’integrazione di una descrizione alternativa per le immagini, che darà modo ai non vedenti di conoscere in maniera dettagliata ciò che viene mostrato all’interno di uno scatto condiviso dagli utenti.

Facebook è quindi partita da alcuni dati a disposizione, per sfruttare le ultime innovazioni in ambito tecnologico per migliorare l’esperienza di questi utenti. Sul social network ogni giorno vengono condivise oltre 2 miliardi di foto, e nel mondo esistono 39 milioni di non vedenti e più di 246 milioni di persone con problemi legati alla vista. La novità, annunciata da Facebook, si chiama Automatic Alternative Text, che utilizza l’intelligenza artificiale per consentire anche ai non vedenti di godere delle foto condivise sul social network.

Questa tecnologia è caratterizzata da un network neurale composto da miliardi di parametri e milioni di esempi diversi, che riesce a riconoscere oggetti e persone contenuti all’interno di una foto. In questo modo, quando verranno visualizzate delle immagini su Facebook, gli utenti non vedenti potranno ricevere una descrizione vocale di quanto raffigurato negli scatti, che si tratti di persone che sorridono, del cielo blu o del mare.

Il testo alternativo, secondo quanto confermato, verrà implementato da Facebook inizialmente negli screen reader basati sulla piattaforma iOS e in lingua inglese, ma il social network ha già confermato l’intenzione di estendere questa funzione ad altre piattaforme supportando anche una quantità sempre maggiore di lingue.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: