Facebook apre la conferenza F8 a San Francisco e punta su intelligenza artificiale, chatbot e accesso ad internet

Facebook_F8

A distanza di tre anni dal debutto online del social network, Facebook ha iniziato a organizzare la consueta conferenza F8 dedicata agli sviluppatori, evento annuale dedicato agli sviluppatori che consente alla società di svelare le novità attese per il futuro, ma anche per fare il punto della situazione guardando alle innovazioni introdotte nell’anno passato dimostrando anno dopo anno i numeri incredibili che la piattaforma guidata da Mark Zuckerberg continua a registrare.

L’edizione di quest’anno è iniziata ufficialmente ieri e si concluderà oggi, 13 aprile, ed è stato proprio nella prima giornata che il keynote ufficiale ha visto salire sul palco lo stesso Zuckerberg, che ha confermato alcuni dati importanti offrendo i dettagli su quella che sarà la roadmap ufficiale che la società seguirà nel corso dei prossimi anni, con particolare attenzione ad alcuni elementi sui quali l’azienda ha già da tempo iniziato ad investire, a partire dai video online, intelligenza artificiale e, come prevedibile, anche la realtà virtuale.

Ancora oggi nel mondosono circa 4 miliardi le persone che non hanno accesso alla rete, ha ricordato il CEO di Facebook, ma di questi circa 2 miliardi hanno effettivamente la possibilità di accedere alla rete, ma non conoscono ancora le enormi opportunità offerte da internet. L’obiettivo di Facebook è quindi quello di connettere sempre più persone nel mondo, e in questo senso il progetto Free Basics ha già permesso di connettere 25 milioni di persone in 37 paesi del mondo, e gli investimenti in alcuni progetti innovativi come i droni e satelliti attualmente in lavorazione, consentiranno di raggiungere anche i paesi privi delle infrastrutture necessarie.

Importante nelle strategie future di Facebook sarà l’intelligenza artificiale, che continuerà ad essere migliorata rendendo ancora più intuitive e veloci azioni come l’accesso alle notizie in tempo reale, la visualizzazione di immagini e la fruizione di contenuti multimediali, mentre i video, in particolare le dirette introdotte con Live Video, verranno rese accessibili non solo da smartphone, ma da qualsiasi dispositivo. Altrettanto importante sarà la realtà virtuale, come dimostrano già le oltre 2 milioni di ore di video visualizzate da Gear VR e il lancio del visore Oculus Rift insieme ad una vasta selezione di esperienze d’intrattenimento.

In ultimo, come già anticipato nei giorni scorsi, Facebook ha presentato gli speciali chatbot nella piattaforma Messenger. Questi saranno dei veri e propri assistenti virtuali che andranno incontro alle richieste degli utenti, permettendo attraverso l’invio di messaggi, di prenotare hotel e voli ma anche di ricevere l’accesso alle ultime notizie dal mondo e molto altro ancora. Gli sviluppatori, inoltre, potranno creare i propri chatbot che offriranno servizi differenti a seconda delle esigenze, andando incontro agli oltre 900 milioni di utenti attivi ogni mese su Messenger che, insieme a quelli che usano Whatsapp, scambiano oltre 60 miliardi di messaggi quotidianamente.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: