Tiger Woods ritorna sul campo nel master di Augusta

 

Tiger Woods, golfista americano vincitoredi 110 tornei tra cui 15 major, è tornato a gareggiare sul prato verde di Augusta, Georgia, negli States. Woods ritorna a competere dopo il terribile incidente che lo vide coinvolto a Los Angeles nel febbraio 2021 quando si schiantò con la sua macchina fuori strada. L’atleta viaggiava ben oltre il limite di velocità imposto nella strada dove si trovava, come riportato dalle autorità californiane, secondo le quali in un momento di confusione dato dallo sbandamento della macchina il golfista schiacciò l’acceleratore al posto del freno. Questo errore gli costò molteplici fratture alle gambe e fu operato d’urgenza. A solo un anno di distanza è presente per la gara di Augusta e riesce a terminare tutte le 72 buche. Anche per questo il pubblico gli ha riservato un trattamento speciale, esultando e intonando cori ad ogni sua buca, anche se è arrivato solo 47esimo alla fine del weekend di gare.

 

La carriera di Tiger Woods in uno degli sport più seguiti e praticati d’America inizia molto presto e subito ad altissimi livelli: vincitore a soli 15 anni dei tornei juniores nazionali, Tiger riesce anche a vincere il suo primo torneo major a 21 anni proprio in Georgia e non si ferma per i successivi 15 anni. Macina vittorie su vittorie e mantiene in pianta stabile il primo posto nel ranking mondiale OWG dal giugno 2005 all’ottobre del 2010. Dal 2010 in poi però la ruota della fortuna gira dalla parte opposta rispetto al nativo di Cypress, California. Come accade purtroppo a moltissimi atleti che competono ai livelli più alti gli sforzi prolungati su alcune parti del corpo portano a degli infortuni di diversa durata ed intensità. Woods è vittima di dolori alla schiena lancinanti che lo porteranno ben 5 volte diverse ad operarsi e a farlo ritirare dalle migliori competizioni più volte. Anche questo weekend, a 46 anni, il campione americano ha mostrato più volte di essere in difficoltà dal punto di vista fisico zoppicando e facendo stretching per allungare i muscoli il più possibile tra una buca e l’altra. Il suo declino però non si limita al golf ma si estende anche extra-campo: nel 2009, all’apice dei suoi successi sportivi, è coinvolto in un altro incidente automobilistico in Florida. L’incidente non provoca gravi ferite o infortuni all’atleta ma l’indagine rivelata poi dalla polizia locale sembra indicare che lo schianto sia stato provocato da una lite tra la moglie di Tiger Woods, la modella svedese Elin Nordegren e il golfista, reo di averla tradita con più di una donna. Tiger riuscirà poi a risollevarsi e a silenziare le critiche con una serie di prestazioni stratosferiche ma nel 2017 viene fermato ed arrestato dalle forze di polizia californiane per guida in stato di ebbrezza.

 

Genio e sregolatezza si potrebbe dire per uno dei più grandi golfisti che abbia mai solcato i grandi palcoscenici del golf mondiale, un atleta pazzesco che purtroppo con la sua discutibile vita privata ha spesso portato i media e i fans a parlare più di questa che del suo talento golfistico. A prescindere dalle opinioni che si possono avere sul personaggio è da lodare l’impegno e il tentativo dell’americano di rialzarsi ogni volta e provare a silenziare le voci critiche su di lui mettendo la palla in buca ed è questo probabilmente che hanno voluto premiare i tifosi presenti ad Augusta questo weekend.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: