Internazionali di Roma: trionfa Djokovic

Il tennista serbo Novak Djokovic si aggiudica ancora una volta gli Internazionali di tennis di Roma battendo in finale il greco Stefanos Tsitsipas in due facili set: 6-0 e 7-6. Il n.1 del mondo vince per la sesta volta la competizione capitolina e dimostra ancor una volta di essere una spanna sopra a tutti nel mondo del tennis giocato ai più alti livelli. Solo 1 ora e 36 minuti di gioco sono infatti bastati al nativo di Belgrado per spazzare via Tsitsipas, che ricordiamo essere il n. 5 nel ranking mondiale ATP, non certo uno alle prime armi. “Sono piacevolmente sorpreso di me stesso, ho giocato un primo set perfetto. Ero un po’ teso all’inizio del secondo e due punti possono far girare la partita. Si poteva facilmente andare al terzo set ma ho trovato i giusti colpi e il giusto tempo. Penso di essere stato al tie break un centimetro migliore di lui. È bello arrivare ora al Roland Garros forte di questo successo” così ha commentato la sua prestazione il serbo che ora si prepara ad affrontare il Grande Slam di Parigi con i pronostici dalla sua. Parole di rispetto ed ammirazione anche verso il suo avversario, Stefanos Tsitsipas, al quale Djokovic ha voluto indirizzare queste parole: “Mi voglio congratulare con un grande campione, non devi essere così umile perché sei un leader di questo sport”, ha detto rivolgendosi direttamente all’avversario.

Il percorso di Djokovic agli Internazionali di Roma è stato a senso unico fin dall’inizio. In un campo che gli porta fortuna, undici le finali conquistate dal serbo in carriera in Italia, Novak Djokovic ha passato il primo turno in bye imponendosi poi in due set 6-2, 6-3 sul tennista russo Aslan Karatsev. Risultato simile al terzo turno con lo svizzero Wawrinka, 6-3 e 6-3. Leggermente più filo da torcere invece nei quarti di finale dove il canadese Auger-Aliassime ha costretto il n.1 al mondo ad un sofferto 7-5,7-6. Dopo esser approdato alle semifinali altra facile vittoria col norvegese Ruud ha poi alzato il trofeo come abbiamo detto battendo il numero 5 Tsitsipas.

Djokovic si conferma ancora come un fuoriclasse e ritorna a far parlare di sé per le sue magnifiche prestazioni più che per le sue scelte fuori dal campo. Dopo infatti le controversie legate alla sua decisione di non vaccinarsi e la sua conseguente esclusione da varie competizioni, come per esempio gli Australian open dove gli fu negato l’accesso alle gare, Djokovic torna ad incantare con la racchetta in mano

 

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: