Aspettando la Serie A: guida alla Juventus

Manca meno di un mese all’inizio della stagione di Serie A 2018-19. In testa alla griglia di partenza ci sono i campioni d’Italia in carica della Juventus, che hanno dominato la scena per tutto il decennio vincendo sette Scudetti di fila e, a giudicare dalla campagna acquisti bianconera di quest’estate (un acquisto in particolare su tutti, e sappiamo tutti quale), vogliono puntare all’ottavo. Analizziamo la rosa bianconera, la prima che andremo ad analizzare di una lunga serie.

Dopo 17 stagioni di militanza, Gigi Buffon lascia la porta della Juventus per difendere quella del Paris Saint-Germain. Il suo sostituto è Mattia Perin, acquistato dal Genoa: la dirigenza bianconera lo considera in ottica futura l’erede di “SuperGigi”. Perin si alternerà il posto da titolare con Wojciech Szczesny, che nella scorsa stagione nel ruolo di vice-Buffon si è comportato egregiamente, confermando quanto di buono aveva fatto vedere di sé nei suoi due anni alla Roma. Come terzo portiere è stato confermato invece Carlo Pinsoglio. Sulle fasce arretrate se ne vanno due pilastri come Lichtsteiner (Arsenal) e Kwadwo Asamoah (Inter). A destra, lo svizzero è stato sostituito da Joao Cancelo, non riscattato dall’Inter dopo l’ottima stagione trascorsa in nerazzurro. Il portoghese sarà affiancato dal confermato De Sciglio, elemento che può giocare sia a destra che a sinistra. Sulla fascia sinistra c’è invece il solo Alex Sandro. Per questo motivo i dirigenti bianconeri, in attesa dei soldi delle cessioni, si stanno muovendo per rinforzare la fascia destra, anche considerando che Alex Sandro non viene da una stagione esaltante: il nome più caldo è quello di Marcelo del Real Madrid, titolare della nazionale brasiliana. L’alternativa è Darmian del Manchester United, che può ricoprire tutti i ruoli della difesa. Anche il pacchetto difensori centrali è ricco di ottimi nomi: ci sono due veterani come Barzagli e il neocapitano Chiellini, affiancati da Benatia (nella scorsa stagione miglior difensore bianconero per media voto) e da giovani già rodati come Rugani e Caldara. Questi ultimi, però, sono tra i maggiori indiziati a partire: il primo è richiesto da Sarri che lo ha allenato già ad Empoli e vuole portarlo al Chelsea, sul secondo c’è invece il Borussia Dortmund ed è stato proposto al Milan come pedina di scambio per il ritorno a Torino di Leonardo Bonucci. Ma Bonucci non è l’unico nome su cui Paratici e Marotta stanno valutando per rinforzare il reparto centrali difensivi: piacciono anche Godin dell’Atletico Madrid e De Ligt dell’Ajax.

A centrocampo è arrivato Emre Can a parametro zero dal Liverpool, che va a rinforzare un reparto già forte per la presenza in contemporanea di nomi di caratura internazionale quali Khedira, Matuidi, Marchisio e Pjanic. Con quest’ultimo richiestissimo dal Barcellona: in caso di partenza del bosniaco, potrebbe tornare alla corte di Allegri il neo-campione del mondo Pogba, con Milinkovic-Savic della Lazio (su cui è forte la concorrenza del Real Madrid) e Adrien Rabiot del Paris Saint-Germain come possibili alternative. Anche se il sogno è Luka Modric del Real Madrid, eletto recentemente miglior giocatore del Mondiale 2018. In uscita, invece, Sturaro e Bentancur.

 

Ma il grande colpo la Juventus lo ha fatto in attacco: per 117 milioni di euro è infatti approdato sotto la Mole un cinque volte Pallone d’Oro che risponde al nome di Cristiano Ronaldo. Verrà impiegato come punta centrale nel 4-3-3 di mister Allegri, e molto probabilmente si libererà una casella in attacco: Gonzalo Higuain è conteso tra il Milan e il Chelsea di quel Sarri con il quale a Napoli ha segnato 36 reti in 35 partite nella stagione 2015-16. Confermatissimo è invece Paulo Dybala, il quale può giocare sia come ala sinistra che come vice-Ronaldo, così come anche il croato Mario Mandzukic. A sinistra c’è infine anche Spinazzola che può agire anche da terzino sinistro qualora non dovesse arrivare un esterno sinistro di difesa. Completano la rosa tre esterni destri d’attacco di primo livello come Douglas Costa, reduce da una stagione che lo vede tra i migliori giocatori della Serie A per rendimento, Cuadrado e Bernardeschi. Infine, è in partenza il croato Pjaca: su di lui c’è la Fiorentina che è alla ricerca di un’ala di spessore da affiancare a Federico Chiesa (o che lo sostituisca in caso di partenza).

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: