Tumore al seno: il 30% colpisce le under 50

tumore seno

Secondo la Lilit, il 30% di tutti i tumori al seno diagnosticati alle donne in Italia riguarda le under 50. Questi i dati presentati dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori in occasione della presentazione della 24esima edizione della campagna di prevenzione dei tumori delle donne, organizzata dalla stessa Lilt e patrocinata dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero della Salute. Si stima che in Italia, nell’arco di quest’anno, saranno oltre 50 mila i nuovi casi di cancro alla mammella e nelle sole regioni del sud Italia, quali Puglia e Basilicata, si potranno verificare più di 5.000 nuovi casi di cancro al seno.

Una buona occasione per ricordare che il programma di screening, previsto dal sistema sanitario nazionale, è riservato alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni.

In Italia, il 35% delle donne scopre con l’auto controllo di avere un nodulo alla mammella. La campagna di prevenzione della lotta ai tumori delle donne si svolgerà nel corso di tutto il mese di ottobre sull’intero territorio nazionale con oltre 300 ‘spazi prevenzione’.

I dati sulla fruizione del servizio sono poco rassicuranti: in Italia solo il 60% delle donne in età di screening (quindi tra i 50 e i 69 anni) si sottopone allo screening e rimane sempre una questione legata anche alle regioni di appartenenza: al sud il dato scende notevolmente con meno del 40% delle donne che si sottopone a screening nella fascia di età in cui dovrebbe farlo. Al nord si sale all’80%.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: