i.Con: ecco il profilattico smart che valuta le prestazioni sessuali

Ogni anno, il 1° dicembre, si celebra la Giornata Mondiale contro l’AIDS, che ha come obiettivo principale quello di informare sulla pericolosità di una malattia che in poco più di 30 anni ha provocato la morte di decine di milioni di persone nel mondo, e che ancora oggi continua a mietere vittime. Tra pochi giorni, quindi, sarà ancora una volta l’occasione per ricordare l’importanza di proteggersi durante il sesso, usando il profilattico, per ridurre il rischio di contrarre questa malattia, ma anche altre patologie sessualmente trasmissibili.

A questo proposito, quando si parla di profilattici, si sono fatti molti passi avanti negli anni, che hanno portato alla produzione di condom con diverse particolarità, basti pensare al preservativo di cui si è parlato qualche tempo fa che cambia colore se in presenza di malattie sessualmente trasmissibili. Ciò di cui stiamo per parlare, tuttavia, è qualcosa di ancora più avanzato. Si tratta di un profilattico smart in grado di valutare persino le prestazioni sotto le lenzuola.

E’ innegabile come la tecnologia continui a fare passi da giganti, e questo progresso continuo si applica ovviamente anche alla vita delle persone, permettendo di entrare in contatto con dispositivi che, attraverso sensori, riescono a raccogliere ogni genere di informazione.

E’ il caso di i.Con, descritto dai suoi creatori come il primo vero profilattico smart. Si tratta di un anello che può essere indossato dall’uomo, prima di un rapporto intimo, che attraverso numerosi sensori integrati e la connessione Bluetooth e Wi-Fi, è in grado di raccogliere una grande quantità di dati da inviare, poi, all’app per smartphone dedicata. Nello specifico, i.Con è in grado di calcolare la circonferenza del pene e la temperatura cutanea, ma anche le posizioni preferite, il numero di rapporti avuti in un mese, la velocità e durata delle “spinte” e in generale dei rapporti e persino se vengono rilevate malattie sessualmente trasmissibili.

Come se ciò non fosse abbastanza, in linea con il mondo sempre più connesso in cui viviamo, i proprietari di i.Con potranno anche decidere di condividere i dati delle proprie performance amorose sui principali social network.

i.Con dovrebbe approdare sul mercato entro la fine dell’anno con un prezzo di circa 80 dollari. Secondo i primi dati diffusi dai suoi creatori, sarebbero già poco meno di 100.000 le persone che avrebbero deciso di prenotarsi per l’acquisto, prima ancora dell’effettivo lancio sul mercato.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: